“Spugne e pennelli per una città nuova”, in tanti nel centro storico tifernate

CITTA’ DI CASTELLO – Successo per “Spugne e pennelli per una città nuova”, l’iniziativa del Gruppo Fai tifernate, in accordo con la presidenza regionale umbra del Fondo Ambiente Italiano e con il Comune. I volontari hanno ripulito le pareti delle Logge di piazza Fanti e del Loggiato Celso Rognoni con spugne e vernici preparate grazie all’aiuto dei tecnici della ditta Vandini Vincenzo.

Nel corso della giornata (come testimonia la foto, dal profilo sui social network del Fai) ci sono state letture e giochi per bambini e, a partire dalle 15, i ragazzi del Centro di aggregazione giovanile (Cag) hanno realizzato su un pannello un murales che simboleggi l’iniziativa con l’obiettivo di rimarcare la differenza tra chi imbratta gli edifici storici e chi, invece, si dedica all’arte dei graffiti. Dalle 17 in piazza è arrivata la musica dei “Màpàmà”.

“Ringraziamo il Fai per il lavoro compiuto insieme ai nostri concittadini sul Loggiato Celso Ranieri che rappresenta un esempio concreto di attaccamento alla città” dichiarano il sindaco Luciano Bacchetta, il vicesindaco Michele Bettarelli e l’assessore al turismo e commercio Riccardo Carletti, sottolineando come “la sussidarietà orizzontale, l’impegno diretto cioè della società civile in attività di interesse generale , costituirà in futuro un elemento sempre più importante per la conservazione ed il ripristino dei beni comuni specie se di carattere monumentale ed artistico, caratteristiche che il Loggiato rispecchia pienamente e che rende l’iniziativa del Fai particolarmente apprezzabile”.