fbpx

Sogepu: da domani chiusi i centri di raccolta dei rifiuti in Altotevere e sospesi i servizi a chiamata per il ritiro degli ingombranti

CITTÀ DI CASTELLO – L’amministratore unico di Sogepu Cristian Goracci rende noto che l’azienda ha adottato nuove misure in attuazione dei Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’8, del 9 e dell’11 marzo per la gestione e il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Da domani, venerdì 13 marzo, saranno chiusi al pubblico i centri di raccolta dei rifiuti (isole ecologiche) gestiti da Sogepu nei comuni di Città di Castello, San Giustino, Citerna, Pietralunga, Montone e Monte Santa Maria Tiberina e saranno sospesi i servizi a chiamata per il ritiro dei materiali ingombranti nei comuni di Città di Castello, San Giustino e Citerna.

Nei comuni di Città di Castello e San Giustino continueranno a essere svolti regolarmente i servizi di raccolta a domicilio (anche su chiamata) del verde derivante dalla manutenzione di giardini e orti, che è necessario per il procedimento di trattamento del rifiuto organico negli impianti del Polo di Belladanza.

I provvedimenti adottati da Sogepu, in accordo con le amministrazioni comunali interessate, saranno in vigore fino a nuova comunicazione.
La sospensione dei servizi risponde all’esigenza di eliminare occasioni di assembramento o contatto tra addetti e utenti, con l’obiettivo tutelare la salute pubblica, ma anche la continuità dell’operatività dell’azienda, chiamata ad assicurare servizi pubblici essenziali quali il ritiro e il trattamento dei rifiuti nell’interesse della collettività.
In attuazione delle ultime disposizioni del Governo sono state ulteriormente aumentate le precauzioni per l’accesso agli uffici dell’azienda: i cittadini sono tenuti rivolgersi unicamente via telefono o mail al personale della sede di via Elio Vittorini 27, a Cerbara di Città di Castello (numero verde 800.132152, mail info@sogepu.com), e agli addetti dell’Ufficio Tari (telefono 075.8510846, mail tributi@sogepu.com