fbpx

Smacchi sull’ex fornace: “Intervenire per riportare la sicurezza e la legalità”

UMBERTIDE – “È il momento di dire basta agli‬ ‪episodi che da mesi riempiono le cronache dei giornali, relativi alla Ex‬‪Fornace di Umbertide. Un progetto nato come riqualificazione e ora diventato‬ ‪ricettacolo di occupanti abusivi e luogo dove spesso si consumano episodi di‬ ‪criminalità”. È quanto dichiara il consigliere regionale Andrea Smacchi‬ ‪(Pd) che annuncia la presentazione di una interrogazione per “conoscere‬‪quali iniziative la Giunta regionale intende porre in essere al fine di‬ ‪garantire sicurezza e legalità nella zona dove è situato il complesso”.‬
‪“La struttura – spiega Smacchi – si trova su una superficie di 32 mila 400‬ ‪metri quadrati e comprende 15 edifici, per un totale di 72 appartamenti, spazi riservati‬ ‪ad esercizi commerciali e 12 villette a schiera. Un complesso imponente,‬ ‪sorto in un’area tra il centro storico e il fiume Tevere, dove un tempo‬ ‪operava una fabbrica di mattoni. La struttura entrò poi a far parte di un‬ ‪progetto di riqualificazione dell’area, promosso dal Comune e‬ ‪della Regione. Si intervenne con un piano guidato da criteri di‬ ‪bioarchitettura a basso impatto ambientale. I lavori iniziarono nel 2005 e‬ ‪sono costati più di 10 milioni di euro. Attualmente però tutto appare‬ ‪bloccato. L’unica cosa che non si ferma – continua Smacchi – sono i‬ ‪crimini che vedono la Ex Fornace come location. L’8 settembre scorso una‬ ‪rissa tra magrebini, abusivamente nell’edificio, ha causato feriti. Lo‬ ‪scorso 13 ottobre un blitz dei carabinieri ha cercato di riportare la‬ ‪legalità: in quella sede sono stati individuati 20 immigrati che occupavano‬‪abusivamente la struttura”.‬
‪“È arrivato il momento di dire basta a questi episodi e pianificare un‬ ‪serio rilancio dell’area – conclude Smacchi – mettendo anche fine al ‬‪malcontento che si respira tra i cittadini di Umbertide, ormai turbati per‬ ‪l’atmosfera di insicurezza che si respira. Servono serie iniziative da‬ ‪intraprendere con il Comune e le forze dell’ordine, per porre fine alla‬‪situazione di degrado e abbandono dell’Ex Fornace”.