Settimana “all-inclusive” per due persone in una capitale europea: al via la festa del “Cornetto”

CITTA’ DI CASTELLO – Una settimana per due persone a Parigi, Londra, Madrid, Barcellona o Euro Disney. Anche le sagre, rassegne paesane si adeguano ai tempi e alle mutate condizioni economiche (in peggio) delle famiglie sempre più alle prese con bilanci in “rosso”, costrette a rinunciare, talvolta, alle meritate ferie e magari a viaggi, piccoli spostamenti al mare o ai monti.

fotocornetto

Per cercare di alimentare qualche speranza in più di una vacanza da sogno gli organizzatori della quarantaquattresima edizione della Festa al Cornetto (all’insegna della irresistibile “costicciola”), in programma da giovedì 28 a domenica 31 luglio nell’area attrezzata della frazione tifernate, hanno pensato bene di mettere da parte le tradizionali lotterie con premi finali hi-tech, prodotti alimentari e oggettistica di varia natura preferendo concentrare tutti gli sforzi economici su “pacchetti” vacanza all-inclusive settimanali per due persone nelle più conclamate capitali europee. “Mangia con noi e vai in vacanza dove vuoi”, questo è lo slogan messo a punto dal presidente della Pro-loco, Roberto Brunelli e da tutto lo staff organizzativo della inedita

fotobrunelli

rassegna, che prevede una estrazione per tre giorni della manifestazione con premio finale da assegnare subito ai più fortunati. Dopo aver assaporato le prelibatezze della cucina locale, i prescelti dalla “dea bendata”, potranno volare verso la meta europea estratta a sorte per una settimana. “Con i tempi che corrono – ha esclamato il presidente della pro-loco, Roberto Brunelli – anche rassegne consolidate negli anni come la nostra festa, devono cercare di venire incontro alle mutate esigenze delle famiglie sempre più costrette dalla crisi economica e dalla mancanza di posti di lavoro, a rinunciare ad occasioni di svago, divertimento e perché no viaggi, magari programmati da tempo. Con questa lotteria vogliamo regalare un sogno ad almeno tre coppie che avranno la fortuna di vincere il premio finale, dopo ovviamente aver partecipato alla nostra festa, che abbina il piacere della buona cucina, della voglia di stare insieme e di condividere proprio a tavola, sentimenti di amicizia, solidarietà e appartenenza ad una comunità accogliente, che sono la vera e propria forza di questa manifestazione.”