Scuola, Conti: “Accelerare i tempi per definire la ripresa del nuovo anno scolastico”

CITERNA – Arrivati all’epilogo di un anno scolastico che certamente non sarà dimenticato, l’Amministrazione comunale di Citerna ha voluto racchiudere in un messaggio il proprio ringraziamento al mondo della scuola e ai ragazzi per l’impegno dimostrato, senza nascondere la propria preoccupazione per la mancanza di indicazioni chiare per settembre.

“Desideriamo esprimere i migliori auguri a tutti i ragazzi che hanno appena iniziato gli esami di maturità e ai più giovani, che stanno per affrontare gli esami di terza media – afferma l’assessore alla scuola Anna Conti -. A nome di tutta la nostra comunità vogliamo ringraziare ed elogiare tutto il corpo docente, che ha saputo dare continuità al proprio lavoro svolgendolo con efficacia in condizioni difficili. Stessa gratitudine a tutti gli studenti che hanno dato una grande prova di responsabilità e di partecipazione ad un percorso educativo nuovo e impegnativo, che sicuramente ha rappresentato per tutti loro un importante momento di crescita. Tuttavia, vogliamo sottolineare la nostra grande preoccupazione per le sorti del prossimo anno scolastico, dal momento che ancora non sono state fornite da parte del nostro Governo e, in particolare, dal Ministero dell’Istruzione delle direttive chiare né delle linee guida certe sulla gestione logistica e didattica del nuovo anno, di cui resta ancora incerta anche la data di inizio. Le nostre scuole comunali sono un esempio di qualità e di efficienza per tutto il territorio ed è intenzione della nostra Amministrazione dare il massimo supporto affinché si possa garantire una ripresa delle lezioni in presenza, all’insegna della sicurezza e della tranquillità. Ci stiamo già organizzando per garantire queste condizioni. Nonostante ciò, lo stato di emergenza e insicurezza economica determinato dall’epidemia e la necessità di dover far fronte ad investimenti imprevisti per la ripresa della scuola rende particolarmente urgente e necessario per tutti i Comuni, soprattutto quelli più piccoli che hanno possibilità più limitate, avere dei protocolli chiari, per poter trovare le risorse e il tempo per pianificare tutto al meglio. La novità della situazione richiede che questa sia affrontata con le tempistiche e le informazioni necessarie per trovare risorse, spazi e strumenti utili. Sicuramente – conclude l’assessore comunale – affronteremo le eventuali esigenze con l’impegno e la collaborazione con cui sia la nostra amministrazione che tutta la nostra comunità ha gestito la fase 1”.