San Giustino, Nicola D’Avenia è il nuovo Comandante della Polizia Locale

SAN GIUSTINO -Si è tenuta nei giorni scorsi, presso la Sala del Consiglio Comunale, la presentazione del nuovo Comandante della Polizia Locale del Comune di San Giustino, il Dott. Nicola D’Avenia.

Assunto mediante una selezione pubblica il Comandante D’Avenia, 33 anni pugliese, di Minervino Murge (BAT), ha preso servizio nei primi giorni di marzo gestendo da subito tutte le fasi dell’emergenza sanitaria da Covid-19 per quanto di competenza della Polizia Locale.

“A circa una settimana dal mio arrivo, mi sono ritrovato in pieno lockdown,” – commenta il Comandante D’Avenia – “questa particolare situazione è comunque tornata molto utile per conoscere sin da subito il territorio. Sono onorato per questo incarico, e per questo ringrazio il Sindaco, l’Assessore alla Sicurezza e tutta l’Amministrazione Comunale. Un ringraziamento particolare anche al mio predecessore Lorenzo Capruzzi, che mi ha introdotto in questa nuova realtà lavorativa; un grazie a tutti i colleghi per la loro quotidiana collaborazione e professionalità.”

Presenti alla conferenza stampa le rappresentanze delle Forze dell’Ordine dello Stato, della Stazione dei Carabinieri di San Giustino, dei Carabinieri Forestali di Città di Catello e della Guardia di Finanza di Città di Castello, i parroci del paese e una delegazione di associazioni del territorio. Per l’Amministrazione erano presenti il Sindaco Paolo Fratini e gli assessori Andrea Guerrieri e Milena Crispoltoni, che hanno portato il saluto e l’augurio di buon lavoro al nuovo Comandante da parte di Giunta, Consiglio Comunale e della comunità tutta.

La presentazione è stata occasione per ricordare le attività svolte durante le fasi di emergenza e in particolar modo i nuovi servizi attivati a sostegno della cittadinanza: il nuovo canale Telegram della Polizia Locale, realizzato al fine di rendere più efficienti e dirette le comunicazioni tra amministrazione e cittadinanza, oltre al servizio di informazione legato ai tentativi di truffe su tamponi e sanificazioni, rivolto in particolar modo alle persone più fragili della comunità.

Commenta a tal proposito l’assessore Guerrieri: “La particolare circostanza in cui si è trovato il nostro paese ha sottolineato come il ruolo della Polizia Locale sia cambiato in questi ultimi anni. Un Corpo di Polizia moderno deve svolgere innanzitutto un’azione di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza affinché vengano rispettate le norme di legge e di convivenza, che tutelano la salute pubblica, la sicurezza, la legalità e la vita sociale nella nostra comunità. Un’azione complessa che vede i vigili urbani impegnati ogni giorno in prima linea a garantire tutto ciò nel nostro territorio”.