Riunita a Roma la Rete Nazionale dei Difensori Civici, Pecorari: “Importanti passi avanti per il diritto alla salute”

PERUGIA – Il Difensore civico della Regione Umbria, Marcello Pecorari, ha partecipato ieri a Roma alla riunione del Coordinamento nazionale dei difensori civici, convocata presso al sede della Conferenza dei presidentI delle Assemblee legislative e delle Province autonome.

“Tra gli argomenti trattati, sottolinea Pecorari, risulta di particolare importanza l’attuazione di quanto previsto dalla legge nazionale n.24/2017 ‘Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita’. La norma prevede, all’articolo 2, che le Regioni e le province autonome possano affidare al Difensore Civico la funzione di Garante per il diritto alla salute e disciplinarne la struttura organizzativa e il supporto tecnico. I cittadini potranno così richiedere l’intervento, gratuito, del Difensore/Garante in relazione a problematiche relative a disfunzioni del sistema dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria”.

Marcello Pecorari evidenzia inoltre che “questo riconoscimento rappresenta un elemento di grande rilevanza per il Difensore civico ma soprattutto per i cittadini, che potranno così contare su una ulteriore figura di garanzia in un settore, come quello dell’assistenza sanitaria, in cui è sempre più necessario assicurare attenzione e rispetto per utenti e pazienti”.

La legge n.24/2017 è già stata recepita da alcune Assemblee legislative regionali e, nell’ambito del Coordinamento dei Presidenti, è stato creato un apposito gruppo di lavoro per approfondire questa fattispecie ed ampliare ad altre Regioni l’attuazione alla legge.