fbpx

Quasi il 45% degli umbri è obeso o in sovrappeso

PERUGIA – In Umbria il 44,6% della popolazione ha problemi di eccesso ponderale (di questi l’11,3% è obeso), una percentuale in linea con il dato nazionale che è del 42,4%. Rispetto alla media italiana, però, nella nostra regione gli operatori sanitari puntano di più non solo a consigliare di perdere peso ma anche a fare attività fisica. E’ quanto emerge dagli ultimi dati del sistema di sorveglianza Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) che, nel periodo 2017-2020, registra in Umbria un 75,9% di obesi cui viene consigliato di perdere peso (contro il 71,8% nazionale) e un 52,7% cui viene anche suggerito di fare attività fisica (50,3%); stessi consigli vengono dati al 39,2% delle persone in sovrappeso (la media italiana è del 37,2%) e al 35,9% viene indicato anche di fare un’attività fisica (32,5%).

Su questo punta il lavoro dei dietisti e degli operatori sanitari dell’Usl Umbria 1, presenti nei servizi di prevenzione, negli ambulatori territoriali e nei servizi ospedalieri dell’Azienda. E lo fa agendo su più versanti. Da più di un anno i dietisti hanno dato vita al progetto “#ildietistainforma” con lo scopo di raggiungere un’ampia platea di persone. Si tratta di pubblicazioni online nel sito web e nella pagina Facebook aziendale (@uslumbria1), con cadenza mensile, di articoli su varie tematiche nutrizionali per fornire informazioni corrette ed aggiornate. Un’altra mission del progetto è dare la possibilità agli utenti di entrare in contatto direttamente con gli operatori tramite un indirizzo email (infodietista@uslumbria1.it) a cui è possibile scrivere e per eventuali domande anche sulle modalità di accesso alle prestazioni dei dietisti.

Anche in occasione della “Giornata mondiale dell’obesità”, che si celebra il 4 marzo, i dietisti dell’Usl Umbria 1 hanno pubblicato nel sito web e nella pagina Facebook una serie di consigli nutrizionali utili a prevenire l’obesità nei bambini e negli adolescenti.