fbpx

Premio Rometti, quest’anno sono tre le competizioni in corso: a dicembre le premiazioni alla Triennale di Milano

UMBERTIDE – Quest’anno la Rometti raddoppia. Se lo scorso anno, a causa della pandemia, era saltata la settima edizione dell’ormai famoso Premio Rometti, quest’anno l’azienda umbertidese recupera il tempo perso. Sono due, infatti i gruppi dei finalisti, quelli del 2020 e quelli del 2021.

Sette prestigiose accademie internazionali sono presenti in questi giorni sul territorio umbertidese.

Il professor Sgarbi, durante la sua visita in manifattura, ha fatto i complimenti a questo importante evento, rimanendo impressionato dall’alta qualità dei progetti. La Rometti, fiore all’occhiello della città di Umbertide, si impegna sempre a mettere al primo posto l’artigianato ed il territorio, facendosi apprezzare con le sue creazioni in tutto il mondo.

Per il patron Massimo Monini, l’esperienza di condividere con dei giovani designer l’arte della ceramica è restare al passo con i tempi, impregnandosi delle nuove tendenze e delle nuove domande del mercato.

Mentre per il direttore artistico Jean-Christophe Clair, far conoscere e tramandare le antiche tecniche, contribuisce a tener viva una tradizione ceramica centenaria che è necessario rimanga viva nel tempo.

Quest’anno sono tre le competizioni in corso, le due relative ai premi 2020 e 2021 e una terza intitolata “Premio dei Premi” dove parteciperanno i sette vincitori dei premi degli anni passati. Quest’anno la cerimonia delle premiazioni avrà luogo nel prestigioso contesto della Triennale di Milano nel mese di dicembre.

L’assessore alla Cultura, Sara Pierucci, che segue il concorso da vari anni si è congratulata per l’iniziativa e l’impegno nel campo dell’arte che la Rometti da tempo si impiega a divulgare nel territorio.