fbpx

Potenziamento della rete di emergenza/urgenza per la Valtiberina: Martedì parte un nuovo servizio con ambulanza infermierizzata tutta l’alta Valtberina

VALTIBERINA- Martedì 1 giugno il servizio di emergenza/urgenza vedrà partire un nuovo servizio per la Valtiberina.
La cerimonia è in programma alle ore 10,30 presso la sede della Misericrodia di Pieve Santo Stefano in via della Madonna dei Lumi 4. Saranno presenti i Sindaci della Valtiberina e il Direttore del servizio Emergenza/Urgenza della Usl Toscana sud est dott. Massimo Mandò ed i rappresentanti delle Associazioni di Volontariato.

La USL Toscana sud est in collaborazione con le Associazioni di Volontariato della Valtiberina darà vita ad un nuovo servizio di emergenza/urgenza con un ambulanza infermierizzata che sarà operativa dodici ora al giorno, dalle 8 allle 20, e che avrà come base Pieve Santo Stefano.
Un progetto fortemente voluto dal Dipartimento Emergenza Urgenza della USL TSE e che, con il patrocinio dei Comuni della Vatiberina, grazie alla collaborazione fattiva delle associazioni di volontariato, garantirà la presenza nel territorio di una ambulanza con personale USL altamente qualificato.
Gli operatori che andranno a lavorare in questo nuovo servizio sono altamente qualificati con decennale esperienza nelle emergenze sanitarie.

La zona interessata è tutta quella dell’alta Valtiberina (Pieve S.Stefano, fino ad Anghiari, Chiusi della Verna e la parte di via Maggio).
Questo nuovo servizio va ad affiancare quello già esistenze h24 presente a Sansepolcro (Automedica ).
Il personale USL, composto da infermieri professionali e specializzati in emergenza/urgenza, garantirà anche un servizio di supporto, qualora richiesto, all’Ospedale di Sansepolcro per trasferimenti in urgenza di pazienti verso altri plessi.