Nuovo consiglio per la Società dei Balestrieri: Casini lascia la presidenza

SANSEPOLCRO – Un passo indietro da parte del presidente Dario Casini che, a causa di impegni personali, ha rassegnato le proprie dimissioni. Il direttivo che lo supportava ha fatto altrettanto e quindi, a seguito della decadenza del consiglio in carica, si è proceduto con le nuove elezioni a distanza di circa un anno.

Questo il capitolo principale dell’annuale assemblea dei soci della Società Balestrieri di Sansepolcro, tenutasi domenica 27 gennaio nella sala “Ottorino Goretti” dell’Unione montana dei Comuni della Valtiberina Toscana.

Un’assemblea molto partecipata, come elevata è stata anche la successiva affluenza al voto. Dopo 4 anni (si era infatti insediato nel 2015), Dario Casini lascia dunque una presidenza caratterizzata da tappe importanti, a cominciare dal progetto di rilevanza europea e dallo spazio al coperto nel sottotribuna dello stadio Tevere, per poi proseguire con le altre, relative al Palio e ai rapporti con altre società armigere.

“Anche se sono uscito dal direttivo – ha dichiarato Dario Casini – garantirò pur sempre il mio impegno per ogni iniziativa, dando continuità a ciò che è stato avviato sotto la mia presidenza e rimango a completa disposizione della società”.

Dopo una mattinata di relazioni e interventi da parte dei soci presenti, nel corso della quale sono stati toccati praticamente tutti i tempi più importanti, la “parola” è passata all’urna, dalla quale sono usciti gli 11 componenti del nuovo consiglio direttivo per il prossimo triennio. Gianni Bergamaschi, con 55 preferenze, è stato il più votato in assoluto davanti a Riccardo Bonauguri con 52; per l’assegnazione dell’undicesimo posto si è dovuto ricorrere a una norma dello statuto, essendo diviso fra Gian Luca Baldi e Massimo Zanchi: in questo caso, scatta come fattore determinante la maggiore anzianità di appartenenza alla società in qualità di socio, che ha favorito Baldi.

Spetterà pertanto a Bergamaschi il compito di indire la prima riunione del neo-direttivo dal quale uscirà il successore di Dario Casini alla presidenza; la data è già fissata: lunedì 4 febbraio alle 21 nella sede della società, in via della Fonte.

Ecco pertanto, in ordine alfabetico, i componenti del sodalizio entrati nel consiglio; Gian Luca Baldi, Marco Barna, Gianni Bergamaschi, Riccardo Bonauguri, Claudio Boncompagni, Alessandro Goretti, Nicolò Paoletti, Federico Romolini, Massimo Santi, Stefano Tarducci e Viviano Zanchi. Quattro le conferme: Bergamaschi, Bonauguri, Boncompagni e Paoletti. Del direttivo fanno poi parte anche i due membri indicati dall’amministrazione comunale lo scorso anno: Fabio Maggini dalla maggioranza e Alessandro Rivi dall’opposizione. Confermati I capitani dei due rioni: Silvio Panichi per Porta Romana e Maurizio Alessandrini per Porta Fiorentina. Dopo la relazione del presidente Dario Casini, l’assemblea ha approvato il bilancio consuntivo, espressione di una buona situazione dal punto di vista finanziario e quello di previsione per il 2019.