Nuovo appuntamento per «Pasqua tra Umbria e Toscana»

PIETRALUNGA – Nella splendida cornice di Pieve de Saddi, nel Comune di Pietralunga, si è tenuto il penultimo appuntamento dell’iniziativa Pasqua tra Umbria e Toscana 2019. Un pubblico numeroso che ha partecipato alla Santa Messa delle ore 16, celebrata dal parroco don Francesco Cosa, e che a seguire ha potuto apprezzare il concerto “La bellezza è vivissima” del Guitar Tifernum Ensemble dell’Apollo Liceo – Giulio Castrica – Luisa Mencherini. A salutare i convenuti l’ideatrice dell’iniziativa Catia Cecchetti assieme all’assessore alle Politiche culturali del Comune di Pietralunga, Anna Dominici. Sonorità di grande impatto nella chiesa il cui impianto basilicale riporta indietro nel tempo: qui morì il Vescovo Florido e qui fu martirizzato il soldato romano Crescenziano primo evangelizzatore dell’Alta Valle del Tevere.

Il gruppo musicale ha suonato il Concerto RV93 in Re Maggiore di Antonio Vivaldi e la Suite 995 di J. S. Bach e ancora una volta il binomio musica e arte ha sortito i suoi effetti dando a tutti gli intervenuti un’emozione unica. I musicisti, di notevole levatura, il chitarrista Giulio Castrica e la flautista Luisa Mencherini con il gruppo Apollo Liceo ed in collaborazione con la Scuola comunale di musica “G. Puccini” di Città di Castello, hanno confermato la loro alta professionalità e la loro generosità artistica. L’ultimo appuntamento della rassegna, “Pardon, j’ai pas bien compris” si terrà nel Salone Gotico del Museo diocesano domenica 19 maggio prossima alle ore 18.00. Ad esibirsi il Coro giovanile e di voci bianche Octava Aurea, con al pianoforte Mailis Pold; Maestro collaboratore Klara Luznik e Direttore Mario Cecchetti. Ingresso libero.