«Per una nuova informazione»: al via la prima edizione del premio giornalistico «Enzo Rossi»

CITTA’ DI CASTELLO – Venerdì, 24 novembre, si terrà la premiazione dei vincitori della prima edizione del premio giornalistico «Enzo Rossi», fondatore e direttore del mensile di informazione, politica e cultura dell’Altotevere «L’Altrapagina» dal 1984 sino alla sua scomparsa avvenuta il 5 maggio 2015. L’appuntamento è a partire dalle 17 nella Sala degli Specchi al Circolo degli Illuminati.
«Questa prima edizione – spiegano gli organizzatori – nasce per ricordare la figura di Enzo Rossi, la sua dedizione a un giornalismo innovativo, aperto alle dinamiche più rilevanti della società contemporanea, attento alla condizione dei più poveri, delle culture locali e altre, degli equilibri geopolitici globali, focalizzato sulla tutela dell’ambiente e dei beni comuni. Mantenere la memoria è importante per poter continuare il lavoro da lui svolto e per poter indicare attraverso i giovani studenti e giornalisti affermati la necessità di una informazione libera da vincoli ideologici e sudditanze di ogni tipo».
Il premio prevede due sezioni: giovani studenti di giornalismo e giornalisti professionisti. I premi in denaro verranno attribuiti ai giovani studenti a sostegno del loro percorso formativo. Ai professionisti verranno attribuiti premi simbolici per testimoniare la corrispondenza tra valori presenti nell’esperienza giornalistica di Enzo Rossi e quella di coloro che hanno partecipato al concorso. «Al bando – hanno continuato a spiegare gli organizzatori – pubblicato in febbraio, hanno aderito studenti delle scuole di giornalismo e professionisti, con articoli, servizi radiofonici e televisivi. Trattandosi della prima edizione la risposta è stata quantitativamente e qualitativamente interessante. Tutti gli elaborati hanno risposto ai requisiti del bando, pertanto il lavoro della giuria per scegliere i vincitori è risultata particolarmente laboriosa. Il programma prevede oltre alla cerimonia di premiazione alcuni brevi interventi e testimonianze nonché momenti di musica e poesia».
Testimonial del premio «Enzo Rossi»: Alberto Negri (giornalista del Sole 24 Ore) e Sigfrido Ranucci (giornalista e conduttore televisivo italiano, che lavora alla Rai come inviato. Dal 27 marzo 2017 conduce il programma televisivo Report, trasmesso su Rai 3). La giuria: composta da giornalisti, personalità attente ai problemi del Sud del mondo e al dialogo interreligioso e interculturale.