Michele Ceccagnoli nuovo presidente degli arbitri altotiberini

CITTA’ DI CASTELLO – Michele Ceccagnoli eletto presidente della sezione tifernate dell’Aia (associazione italiana arbitri). Ceccagnoli, 35 enne imprenditore, era il candidato unico all’assemblea elettiva dei fischietti tifernati svoltasi nei giorni scorsi, alla presenza del Presidente del Comitato regionale arbitri Luca Fiorucci. Ceccagnoli, arbitro dal 1996 con esperienza agonistica fino alla serie D, nonostante la giovane età vanta  un importante curriculum in ambito dirigenziale essendo partito come revisore dei conti sezionale dal 2000 ed arrivando alla carica di vicepresidente sezionale fino allo scorso luglio. Il neo presidente subentra a Maurizio Morvidoni, che si era dimesso il mese scorso e reggerà la sezione tifernate fino al prossimo mese di giugno quando saranno indette le elezioni per il successivo quadriennio olimpico. Il primo impegno istituzionale sarà l’organizzazione della Consulta Regionale, in programma per domani.
Nell’organico dell’Aia c’è anche come vice presidente Giovanni Piccini; segretario Gabriele Magrini
cassiere, Simone Panizzi; collaboratore tecnico: Nicola Perioli; responsabile osservatori arbitrali: Andrea Calabresi; delegato calcio a 5: Giovanni Catacchini; responsabile corso arbitri e referente informatico: Francesco Peroni; referente amministrativo: Matteo Dini; referenti atletici: Andrea Cravotta e Daniele Santi; responsabile sito web e comunicazione: Ghino di Tacco. Per quanto riguarda il collegio dei revisori sezionale è composto da: Andrea Cravotta (presidente); Alessandro Manfucci (componente) e Stefano Santi (componente nomina Cra).