fbpx

Manca la corrente, i volontari della Protezione civile aiutano un malato

SAN GIUSTINO_ Manca la corrente e i volontari di Protezione civile si attivano per l’assistenza a un malato. Ieri mattina attività particolare per i gruppi comunale di Città di Castello e di San Giustino, impegnati con alcuni dei loro iscritti a Corposano, in soccorso di un malato in difficoltà per una programmata interruzione di corrente elettrica. «Quando Enel compie lavori sulla rete elettrica che comportano momentanei black out – spiegano i volontari – può accadere che possa essere messa a rischio la salute delle persone che vivono grazie al collegamento con attrezzature elettro-medicali che non possono mai fermarsi. Così è accaduto che il Gruppo comunale di protezione civile tifernate abbia ricevuto una richiesta di intervento da parte del Centro Salute di S. Giustino della Asl 1 Umbria per installare un generatore di corrente a casa di un paziente affetto da una seria patologia invalidante». Ieri mattina i membri dei due gruppi hanno dato la necessaria assistenza al paziente.

2015-04-15 001

I volontari che hanno partecipato all’operazione sono Luciano Bambagiotti,  Mario Bongini, Daniele Filippi, Amedeo Fiorucci, Luca Moriconi, Alessandro Renk, Abramo Renghi, Sandro Busatti e Giuseppe Rossi, questi ultimi due presidenti rispettivamente del Gruppo Comunale di Città di Castello e della Protezione Civile S. Giustino.