fbpx

Lorenzo Lodovini Ciarabelli si laurea con il massimo dei voti in Economia Aziendale discutendo la tesi ispirata dall’esempio del nonno, Lucio Ciarabelli

CITTÀ DI CASTELLO – Discute la tesi sul ruolo nel territorio della banca dove il nonno svolge il ruolo di consigliere e si laurea “a distanza” dalla biblioteca comunale con il massimo dei voti in Economia Aziendale. “Il ruolo decisivo della banca del territorio: il caso “BCC di Anghiari e Stia”, è il titolo della tesi discussa dalla sala attrezzata della Biblioteca Carducci (dove dal marzo scorso è stato attivato dal comune uno dei primi ed innovativi servizi di collaborazione con tutte le Università) che è valso un 110/110 con lode al tifernate, Lorenzo Lodovini Ciarabelli, iscritto all’Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Economia, Corso di Laurea in Economia Aziendale: relatore la professoressa, Paola Musile Tanzi.

Un occhio ai testi guida della facoltà e l’altro all’esempio concreto del nonno, il cavalier Lucio Ciarabelli, “capitano d’impresa” (dal 1976 presidente e amministratore delegato della Cartoedit, azienda del settore cartotecnico e grafico ledaer a livello nazionale), consigliere e membro del comitato esecutivo del Credito Cooperativo di Anghiari e Stia, sicuramente piu’ che un esempio di vita e di successo per il nipote Lorenzo che gli ha voluto dedicare la tesi finale a coronamento dell’ottimo percorso universitario per la gioia dei nonni, dei genitori, Simona e Michele, delle sorelle Elisa e Giulia e dei tanti parenti e amici.

Lorenzo Lodovini Ciarabelli tra l’altro è anche appassionato di sport equestri, cavaliere, campione di salto ad ostacoli. Nella stessa seduta si è laureato in Economia Aziendale sempre a distanza anche l’amico fraterno e collega di studi da sempre, Javier Arturo Henriquez Terranova, con la massima votazione finale 110/110 e lode, discutendo la tesi “L’importanza di una visione integrata dei rischi: focus sui rischi di “secondo pilastro”. Ai neo dottori, giungano le piu’ sentite congratulazioni.