Liceo Plinio il Giovane: importanti riconoscimenti dalla Cambridge International

CITTA’ DI CASTELLO – Proprio qualche giorno prima dell’inizio dell’anno scolastico, il Liceo Plinio il Giovane ha ricevuto un importante riconoscimento dalla Cambridge International. Gli studenti delle classi 3A Scientifico e 4A Scientifico dell’indirizzo internazionale dell’a.s. 2017-2018 (attuali 4AS e 5AS) hanno ottenuto eccellenti risultati negli esami Cambridge International IGCSE sostenuti nel giugno scorso. I 35 studenti delle due classi hanno affrontato i seguenti esami: Latin, English as a Second Language, Mathematics.
Tutte le prove d’esame sono state del livello più alto del Cambridge IGCSE (“Extended”), alcuni candidati hanno sostenuto più di un esame, un alunno ha addirittura affrontato tutte e tre le discipline coinvolte.
Anche in questa serie si è ripetuto il successo della scorsa sessione di novembre 2017, con il conseguimento del diploma in Mathematics da parte di 22 studenti. Ottimi i risultati in English as a Second Language, esame affrontato per la prima volta nella nostra scuola, in cui alcuni candidati hanno conseguito il livello più alto (Grade A) e quasi tutti gli altri i grade B e C (fascia alta).
Grande soddisfazione per l’esame di Latino, anch’esso affrontato dai nostri studenti per la prima volta e raramente proposto nelle scuole Cambridge International, che è stato superato da tutti i candidati con ottimi risultati.
Attendiamo ora la serie di esami di ottobre/novembre 2018 la cui preparazione, già iniziata da tempo, vedrà coinvolti 33 studenti, con i loro docenti e le esperte madrelingua, in una gamma di discipline questa volta più ampia: Mathematics, Chemistry, Biology, Physics, English as a Second Language.
“Sono certa che i nostri ragazzi daranno il meglio, come hanno fatto fino ad oggi, e che l’ottimo lavoro coordinato dalla professoressa Bani e portato avanti dal team interno e dagli esperti madrelingua darà i suoi frutti. – dice la dirigente Eva Bambagiotti – E’, questo, un nuovo appuntamento con l’intercultura, con la dimensione internazionale di una società che non può più permettersi di restare chiusa fra le pareti di un’aula. In bocca al lupo, ragazzi!”