Incontro L.U.C.E Città di Castello Massetti

La sfida della gestione e della connessione dei parchi al centro della tappa del laboratorio L.U.C.E di Agenda Urbana

CITTÀ DI CASTELLO – Ottimizzare la gestione dei parchi cittadini e metterli in connessione attraverso percorsi urbani. Sono le sfide a cui si guarda a Città di Castello nell’ambito delle attività dei Laboratori formativi L.U.C.E. (Laboratori Urbani Crescono Esperienze), promossi dalla Regione Umbria in attuazione del programma Agenda Urbana, che coinvolge anche Perugia, Terni, Foligno e Spoleto nello sviluppo di progetti finalizzati a innalzare la qualità della vita nelle città finanziati dall’Unione Europea attraverso le misure POR-FESR, POR-FSE e PSR-FEASR 2014-2020.

Nella tappa di ieri, divisa tra la residenza municipale e sopralluoghi in alcune delle aree verdi cittadine, il dottore forestale Antonio Brunori ha guidato i rappresentanti della Regione, della Scuola di amministrazione pubblica di Villa Umbra e dei comuni interessati in un confronto sul tema “Città e cambiamenti climatici”, finalizzato ad accrescere le capacità professionali dei referenti amministrativi di mettere in atto interventi concreti rispondenti agli obiettivi di Agenda Urbana. L’esperienza tifernate è stata osservata dal punto di vista dell’interconnessione dei parchi del capoluogo e dell’attuazione degli interventi necessari a renderli funzionali alla frequentazione da parte della cittadinanza, nell’ottica di raccogliere informazioni ed elementi di valutazione che possano portare, insieme al contributo degli altri comuni partecipanti, alla individuazione di linee di indirizzo per una regolamentazione regionale della gestione del verde urbano.

“Agenda Urbana è una sfida per la definizione di una visione complessiva di città capace di interpretare e tradurre in interventi concreti le esigenza legate alla mobilità, alla qualità della vita, all’innovazione digitale e alla sostenibilità ambientale”, commenta l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti, che ha rappresentato l’amministrazione comunale nell’incontro insieme alle referenti comunali Lucia Bonucci e Vilma Conti, nell’evidenziare come “il tema del verde urbano e della gestione dei parchi sia strategico nelle azioni finalizzate a valorizzare il patrimonio naturalistico di straordinaria importanza di cui disponiamo nel nostro territorio, che per essere adeguatamente fruito dai cittadini necessita di cultura, competenze e professionalità”.