Installati in tutte le postazioni di lavoro del comune i terminali “intelligenti” per rilevare le presenze

CITTA’ DI CASTELLO – Terminali “intelligenti” per rilevare le presenze, gestire attraverso un’unica regia tutte le operazioni di entrata ed uscita dalla rispettive sedi di lavoro e centralizzare le procedure relative alle varie richieste dei dipendenti in merito a permessi, ferie e giustificativi connessi.

foto.rilevatore

Da ieri, dal centro fino alla periferia, nelle 15 sedi distaccate del Comune, i circa 260 dipendenti (compresi i dirigenti ed il personale a tempo determinato) anziché strisciare il proprio badge come facevano fino a qualche settimana fa, ora, ogni qualvolta che entrano ed escono dal proprio ufficio lo fanno accostando anche a distanza il «cartellino» al lettore che registra la presenza.

Un metodo innovativo e tecnologico che consente di canalizzare tutte le informazioni contenute nel badge di prossimità (una vera e propria banca dati portatile del dipendente) ad un’unica centrale operativa di controllo e gestione del comune che fa capo al responsabile di servizio, Angelo Battistoni che consente di contenere notevolmente i costi di manutenzione dei terminali «hi-tech» più funzionali e duraturi nel tempo.

Il badge di prossimità, di cui sono dotati i dipendenti del Comune, inoltre, viene utilizzato per usufruire dei «buoni pasto», (in tutti gli esercizi di ristorazione convenzionati), nei giorni in cui è previsto il rientro pomeridiano ed anche come chiave di accesso «digitale» alle sedi comunali, agli amministratori e al personale autorizzato per esigenze istituzionali e di lavoro durante l’arco di tutta la settimana.

Rilevazione_presenze_2

Un sistema innovativo per la rilevazione delle presenze che consentirà al comune di risparmiare risorse anche in riferimento alla totale scomparsa di materiale cartaceo, moduli e allegati, per ogni richiesta di ferie, formazione e permessi vari dei dipendenti: d’ora in avanti tutto avverrà on line e sarà facilmente consultabile da ogni postazione interna all’ente o con un semplice click sul proprio computer o tablet.

«Adeguamento alla normativa vigente in materia, ottimizzazione del servizio, sensibile riduzione dei costi di gestione, maggiore sicurezza, fruibilità e snellimento delle procedure burocratiche per i dipendenti – hanno dichiarato il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta e l’assessore delegato in materia, Luca Secondi – questi sono i criteri fondamentali che hanno ispirato la decisione di sostituire tutte le vecchie postazioni di rilevazione delle timbrature di presenza

Rilevazione_presenze_3

con i nuovi dispositivi e badge che avranno anche la duplice funzione di lettori di accesso alle sedi municipali durante tutti i giorni della settimana per ogni esigenza funzionale connessa alle attività istituzionali, amministrative e alla sicurezza. La validità di questo sistema operativo sotto il profilo della gestione tecnologica interna e delle procedure collegate, ora riconducibili ad un’unica regia».