Il Gruppo Comunale di Protezione Civile sabato ripropone “Civilmente: imparare facendo”

CITTA’ DI CASTELLO – Il Gruppo Comunale di Protezione Civile torna a rivolgersi agli studenti per promuovere tra i ragazzi la cultura di Protezione Civile. Così tornano a riproporre un nuovo appuntamento di “Civilmente: imparare facendo”. Destinatari dell’iniziativa sono questa volta gli alunni della Scuola Media Giovanni Pascoli, che sabato 19 marzo vivranno una mattinata studiata per far conoscere loro tutto ciò che è necessario sapere in relazione alle emergenze, alla loro prevenzione e gestione e ai corretti comportamenti da tenere in caso di pericolo.

logo con sponsorNumerosi i temi delle lezioni, sia teoriche sia pratiche, che saranno proposte ai ragazzi: giocare con la Protezione Civile: safety bag e numeri di soccorso (lezione pratica); terremoto e dissesto idrogeologico (lezione teorica); psicologia dell’emergenza (lezione pratica); Croce Rossa Italiana: simulazioni di soccorso e di emergenza (lezione teorica e pratica); attrezzature e mezzi, modulo antincendio (lezione pratica); Centro Operativo Comunale (C.O.C.): funzionamento e organizzazione (lezione teorica) e servizio antincendio boschivo (lezione teorica).

Le attività inizieranno alle 8.30, si concluderanno alle 12.45 e coinvolgeranno 110 alunni appartenenti a cinque classi di seconda media. Come nei precedenti appuntamenti, per la realizzazione di “Civilmente: imparare facendo”, il Gruppo Comunale di Protezione Civile tifernate si avvale della preziosa collaborazione del Comune di Città di Castello, della Croce Rossa Italiana, del Gruppo Comunale di Protezione Civile di San Giustino e del Club Volo Valtiberina.

“Ogni volta è una sfida nuova per noi volontari – dichiara Letizia Coltellini, responsabile dell’iniziativa – coinvolti con sempre maggiore passione in un progetto che va oltre la ‘semplice’ e canonica prova di evacuazione e strizza l’occhio alle iniziative formative di rango regionale e nazionale promosse dal Dipartimento della Protezione Civile. Chi partecipa e aderisce a ‘Civilmente: imparare facendo’ lo fa con la convinzione che si tratta di un progetto educativo, più che formativo, volto a rendere consapevoli i ragazzi dell’importanza della rete del soccorso in caso di emergenza, una rete e un sistema costituito da persone formate appositamente in ambiti diversi e specifici. Condividiamo con i ragazzi il nostro sapere, il saper ‘fare Protezione Civile’, perché sia un principio sempre più parte integrante della loro educazione e diventi una dimensione ‘familiare’ nel loro vivere quotidiano”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Sandro Busatti, presidente del Gruppo Comunale e da sempre sostenitore dell’importanza di formare i ragazzi sui temi della Protezione Civile, così da renderli capaci nella loro vita di tutti i giorni di prevenire i rischi e di affrontare le emergenze nella maniera corretta. “Il Gruppo Comunale è convinto sostenitore delle attività formative rivolte alle giovani generazioni – dichiara Busatti – e si impegna a promuovere una cultura di Protezione Civile a partire proprio dalle scuole. La Protezione Civile siamo tutti noi e anche i ragazzi lo sono, per questo è importante accrescere la loro conoscenza, così che diventino fin da subito cittadini consapevoli. Per questi motivi ‘Civilmente: imparare facendo’ ha un valore educativo molto forte e sono lieto di annunciare che l’iniziativa sarà replicata a brevissimo, ovvero sabato 9 aprile, alla ‘Dante Alighieri’, con un programma simile a quello previsto per domani mattina e mantenendo le stesse collaborazioni”. Appuntamento, dunque, al 19 marzo, e poi al 9 aprile, con “Civilmente: imparare facendo” e la formazione di Protezione Civile degli studenti a cura del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Città di Castello.