Il DigiPass di Città di Castello punto di riferimento per i laboratori sulle competenze digitali delle scuole della zona sociale 1

CITTÀ DI CASTELLO – Il DigiPass di Città di Castello sarà punto di riferimento per le scuole di ogni ordine e
grado della Zona Sociale 1 dell’Alta Valle del Tevere per lo sviluppo di laboratori finalizzati ad accrescere le competenze digitali degli studenti.

Le attività didattiche all’interno della biblioteca comunale Carducci saranno programmate nel prossimo anno scolastico in collaborazione con la Regione Umbria e saranno precedute da eventi sperimentali, primo tra i quali quello che vedrà protagonisti a breve gli alunni della classe terza della scuola primaria tifernate di Userna.

E’ quanto emerso dall’incontro nella sala conferenze del DigiPASS che è stato tenuto stamattina (15 maggio) dai coordinatori del progetto Andrea Castellani e Sonia Montegiove con gli animatori digitali di alcune scuole della Zona Sociale 1, nella quale sono compresi i comuni di Città di Castello, Citerna, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Pietralunga, San Giustino e Umbertide.

La riunione, alla quale è intervenuto anche l’assessorato alla Scuola del Comune tifernate, ha permesso di illustrare le potenzialità del servizio, frutto di un progetto voluto dalla Regione Umbria e realizzato grazie anche ai fondi europei.
DigiPASS rappresenta un punto di informazione e consulenza nel quale operatori specificatamente formati accompagnano gli utenti nell’utilizzo di servizi digitali, attraverso
l’assistenza per operazioni come la prenotazione di esami clinici online, la consultazione del fascicolo sanitario digitale, il pagamento online di bollettini, l’iscrizione a scuola, l’apertura di una casella di posta elettronica.