I vertici nazionali di Assografici visitano alcune aziende dell’Altotevere

PERUGIA – Le aziende grafiche e cartotecniche dell’Umbria all’avanguardia sia dal punto di vista tecnologico che per la loro capacità di stare sul mercato.
È quanto emerso dalla visita che i vertici di Assografici, l’Associazione nazionale italiana delle industrie grafiche e Cartotecniche hanno compiuto nei giorni scorsi in Umbria ospiti presso alcune delle più significative realtà imprenditoriali della regione. Alla visita hanno partecipato il presidente di Assografici Pietro Lironi e il direttore Claudio Covini. Il presidente Lironi e il direttore Covini sono stati accompagnati dal presidente della sezione grafica di Confindustria Umbria Giorgio Zangarelli, dal vicepresidente nonché presidente del Comitato provinciale istruzione grafica di Perugia Francesco Tacconi e da Domenico Taschini di Confindustria Umbria.
Le aziende visitate sono state: Vimer di San Giustino, Fotolito Tiferno e Fisa Kartotecnica di Città di Castello, alla presenza anche del Presidente della sezione Territoriale di Città di Castello Fiorenzo Luchetti, Graphic Masters di Perugia, Tecnocarta di Passaggio di Bettona e Cartiere di Trevi.
Si è trattato di un momento importante per il comparto, che ha testimoniato direttamente l’utilità della stretta collaborazione con Assografici per una costante verifica e confronto sulle più importanti ed attuali tematiche del settore.
La visita, che segue quella svolta lo scorso anno presso altre aziende associate a Confindustria Umbria, ha avuto come filo conduttore l’entusiasmo, reso evidente dalla calorosa e sincera accoglienza riservata ai visitatori, percepito negli imprenditori per la possibilità di evidenziare il loro sito produttivo e le loro creazioni.
Con l’occasione, si è svolto il consiglio direttivo della sezione grafica. In particolare gli imprenditori si sono confrontati su proposte di politica industriale per il settore, sullo stato della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale cartai-cartotecnici e sul documento negoziale dei grafici-editoriali e sullo stato del progetto federazione di filiera con Assocarta.
Nel corso della riunione si è riferito anche del progetto di alternanza scuola-lavoro portato avanti da Confindustria Umbria con l’Istituto «Franchetti Salviani» di Città di Castello, che ha riscosso l’apprezzamento di Assografici per i risultati ottenuti in favore delle aziende grafiche e cartotecniche umbre.
Mariotti, docente dell’istituto e referente del progetto in parola, invitato per l’occasione ha spiegato i tratti salienti dell’iniziativa.