I bambini del Primo circolo didattico in visita a Giustino alla scoperta dei luoghi di Gabriotti

CITTA’ DI CASTELLO – La commemorazione del 76mo anniversario della fucilazione di Venanzio Gabriotti, quest’anno, assumerà un valore speciale per gli alunni delle scuole di San Filippo e Borgo Antico del primo circolo didattico, che con i loro insegnanti sono stati in viaggio a Giustino, in provincia di Trento, per ripercorrere i luoghi in cui il nostro concittadino lasciò un’impronta indelebile. I ragazzi, proseguendo il gemellaggio tra Città di Castello e Giustino, hanno visitato la scuola intitolata a Gabriotti: un luogo-simbolo per il Comune trentino, all’epoca facente parte dell’Impero Austro-Ungarico. Qui infatti il tifernate, a capo di una truppa dell’esercito di occupazione, allestì in territorio nemico uno spazio per soccorrere la popolazione civile e alleviare le sofferenze degli anni di guerra.

“E’ stato come ritrovare gli amici di sempre” hanno detto gli studenti del Primo Circolo che negli anni passati hanno ospitato la delegazione trentina in visita a Città di Castello per la cerimonia commemorativa.

E il prossimo 9 maggio, giorno della commemorazione, avranno appreso una lezione in più che ha come argomento l’importanza del legame col territorio e la solidarietà umana.