Ha vegliato il padrone deceduto per ore: ora è in canile. Appello per Cico: diamogli un’altra famiglia

CITTÀ DI CASTELLO – Di cani che ogni giorno entrano in un canile nel silenzio più totale ce ne sono a centinaia: di loro spesso non si sa assolutamente niente. Ma di questo bel cane qualcosa sappiamo: per lui, oggi, si sono aperte le porte del canile di Gubbio e le volontarie stanno lanciando numerosi appelli sui social network per evitargli questa forzata, e ingiustificata, “prigione a vita”.

Abbiamo parlato già di lui: è Cico, un bel cagnolone di 13 anni che ha vegliato per un giorno intero il suo amico umano, trovato deceduto dalle forze dell’ordine ieri sera, venerdì 14 giugno, nel suo appartamento in via Martiri della Libertà.

Cico ha vissuto la sua vita a fianco del suo umano, in un appartamento, ben tenuto ed amato. Non ha lasciato mai solo il suo amico, neanche nei bui momenti che lo hanno portato via, per sempre, da lui. Cico ha abbaiato disperato tra le mura domestiche per ore con la speranza che qualcuno intervenisse. E così, grazie, ad una vicina, è stato: ma ormai era troppo tardi.

Cico ha guardato entrare i pompieri dalla finestra, non li ha aggrediti, si è spostato, lasciandoli entrare nel suo regno, capendo che erano lì per loro: per il suo padrone. Si è lasciato accarezzare e ha permesso ai soccorsi di provare a rianimare il suo amico. Poi si è fatto mettere il collare dalle mani sconosciute dei carabinieri che lo hanno portato in caserma in attesa di trovare per lui una sistemazione. Purtroppo nessuno può prendersi cura di lui, non c’è posto per lui in città, anche le volontarie sono piene di cani da accudire. Si sono aperte per questo cane di 13 anni le porte di un piccolo box al canile di Gubbio. C’è entrato senza fare storie.

E’ un cane di 13 anni, difficilmente qualcuno si fermerà a quel box per portarlo via. Orfano del suo padrone al quale è rimasto fedele tutta la vita, questo cane meriterebbe un’altra fine. Non conosciamo tutte le storie dei cani rinchiusi in un canile, ma quella di Cico sì, per questo la nostra redazione si è unita agli appelli delle volontarie provando a diffondere il più possibile questo bel musone, nella speranza che tra i tanti lettori, qualcuno possa regalare a questo cane un lieto fine alla sua storia. Chiunque fosse interessato a saperne di più su Cico scriva alla nostra redazione e vi metteremo in contatto con i volontari.