fbpx

Fiori di Lillà: Elena Signorelli è il nuovo presidente

CITTÀ DI CASTELLO- Si è tenuto venerdì 4 giugno il Consiglio di Amministrazione dell’AdV I Fiori di Lillà che ha visto all’ordine del giorno, assieme alla valutazione dei nuovi interventi di sostegno nel territorio, il passaggio di consegne del Presidente Luca Secondi alla Socia storica Elena Signorelli.

L’Associazione, nata nel 2015 per volontà dello stesso Secondi, ha raccolto fin d’allora giovani tifernati e non, con l’obiettivo di soccorrere le famiglie di quella parte di collettività locale in gravi difficoltà economica; a distanza di 6 anni di operato non poche sono state le azioni ed i sostegni profusi, che devono proprio al Presidente uscente un grado di riconoscimento maggiore.

Fu proprio Secondi a creare il primo originario gruppo di Soci storici che pian piano si è andato implementando, fondendo i profili più differenti capaci di quella spiccata sensibilità in tutti i campi del sociale, dell’educativo, del medico-scientifico e quant’altro. Fu lui a volere il nome simbolico dell’Associazione, scegliendo il fiore di lillà proprio perché, secondo alcune antiche tradizioni popolari, piantare un albero di lillà permetteva di purificare un luogo contaminato da presenze oscure e da difficoltà di qualsiasi genere. Questo lo spirito di puro sostegno che ha accompagnato fin dal primo giorno i passi di Secondi, e con lui dell’Associazione.

Oggi Secondi è giunto a rappresentare un punto di riferimento non solo per tutto il gruppo dei Volontari, ma per l’intera realtà locale: nel tempo, si è sempre più distinto per l’attenzione a quelle fragilità che molto spesso rischiano di passare inosservate dal sistema, coniugando gli impegni professionali e politici con quelli dell’Associazione, mantenendo un fare oggettivo ed obiettivo che è stato sempre garanzia di un operato lodevole ed altamente stimabile. Il suo ruolo ha premiato competenza ed impegno sociale, ma anche coerenza e dedizione nella consapevole responsabilità di essere riferimento, serio ed equilibrato, su temi sensibili e strategici della nostra realtà.

“Sono visceralmente legato all’Associazione – ha dichiarato il Presidente uscente –, vedo l’Associazione un po’ come un figlio, nato con impegno ed iniziativa condivisa, ma espressione di una mia personale volontà di fare concretamente qualcosa di significativo per le categorie più fragili della nostra realtà; […] è proprio per questo che ho deciso di fare il grande passo, per il grande amore che nutro”.

Così Secondi ha rassegnato le sue dimissioni da Presidente fondatore.

A Lui tutti i Soci vogliono manifestare riconoscenza, affetto e stima per quanto condiviso in questi anni, e per aver presieduto un gruppo affiatato di Volontari che sono divenuti anche amici, consapevoli che nel percorso compiuto la traccia del suo impegno è evidente e rimarrà indelebile. Nessuno può negare le trasformazioni, i passi in avanti, i risultati raggiunti in questi primi 6 anni di operato: Luca è stato per tutti noi motivo di consapevolezza dell’importanza del lavoro che svolgiamo, e con gratitudine tutti noi sentiamo di ringraziarlo per il prezioso e appassionato lavoro svolto in questi anni.

Secondi rimarrà comunque Socio dell’Associazione, ed avrà quindi modo di continuare a dare il suo contributo, e tutto il suo supporto al nuovo Presidente, Elena Signorelli, cui diamo il nostro più caloroso benvenuto nella funzione.

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, specializzata sul Sostegno, Elena, classe 1984, oggi è un insegnante di Scuola Secondaria Superiore. Sposata con Stefano, anch’egli Socio dell’Associazione, ha due bambini ed una grande passione per i viaggi ed il sociale. Socia fin dal 2015, è stata sempre parte molto attiva nelle iniziative dell’Associazione, mostrando passione e dedizione senza riserve.

“La mia esperienza nel sociale – dichiara la neo Presidente – è nata e cresce con la nostra Associazione e vorrei continuare il percorso iniziato da Luca, fatto di spirito di gruppo ed attenzione alla nostra comunità”.

Ci riempie di soddisfazione e di orgoglio la sua nomina alla Presidenza del CdA, confermato nei suoi organi statutari; ad Elena tutti i Soci vogliono manifestare gioia e massima fiducia per il nuovo ruolo acquisito.

I migliori auguri di buon lavoro, quindi, per l’insieme delle attività dell’Associazione che Elena avrà onere e diritto di definire e di contribuire a realizzare assieme a tutti i Soci!