Fine settimana di piogge, attività del Presidio Territoriale di protezione civile

CITTÀ DI CASTELLO – Dopo la diramazione dell’Avviso di Criticità regionale n°3 del 15/11/2019 nel quale era previsto per ieri, sabato 16 novembre ed oggi, domenica 17, anche per la Zona di allerta A – Alto Tevere – nella quale è ricompreso il territorio tifernate, il livello di criticità moderata con codice arancione – per i tipi di rischio Idrogeologico ed Idraulico.

A fronte di questa allerta è stato attivato il Presidio Territoriale di protezione civile del comune ed il numero telefonico della Sala Operativa Comunale (H24) per eventuali segnalazioni di criticità sul territorio. Il presidio territoriale ha svolto attività di monitoraggio strumentale dei corsi d’acqua attraverso i dati disponibili presso il sito web del Centro Funzionale della Regione Umbria e monitoraggio diretto sul territorio anche attraverso l’ausilio del Corpo di Polizia Locale.

Già nella giornata di sabato sono stati effettuati primi interventi con l’ausilio del personale delle squadre operative comunali per la segnalazione di criticità di vario tipo su alcune sedi viarie. L’attività è inoltre proseguita con il monitoraggio diretto dei corsi d’acqua, in particolare del Tevere e degli affluenti della zona nord (Cerfone, Sovara, Vaschi) nonché della Diga di San Giovanni per la quale è stato richiesto l’intervento del personale della Comunità Montana, per aumentare l’apertura delle saracinesche dello scarico di fondo al fine di eliminare la tracimazione delle acque dalla sommità del muro dell’opera di ritenuta.

Oggi, è stata posta particolare attenzione alla sede del Canile Comprensoriale ubicato in Località Vingone in quanto il Torrente Cerfone, in quel punto, ha cominciato a defluire dagli argini allagando alcuni terreni limitrofi. Allo stesso tempo il personale che gestisce il canile, in via cautelativa, si è attivato per trasferire i cani ospitati nelle strutture più prossime all’argine in altre più sicure sempre all’interno della stessa struttura. Sono stati inoltre effettuati dei sopralluoghi anche nella zona sud del territorio comunale non riscontrando per questa alcuna criticità.

Rimane l’apprensione per la situazione del fiume Tevere e tutto il bacino idrico degli affluenti, che in alcuni casi, come per il Cerfone o il Sovara, ma anche lo stesso Tevere, sono in alcuni punti esondati, costringendo le amministrazioni locali, come nei casi di Umbertide e Citerna a interdire al traffico veicolare o pedonale alcune strade. La Sala Operativa Comunale è rimasta e rimarrà contattabile fino a mezzanotte di oggi, domenica 17 novembre.