fbpx

Finanziato dalla Regione il primo stralcio funzionale del percorso ciclopedonale a Montone

MONTONE – Al via a Montone il primo stralcio funzionale del percorso ciclopedonale di collegamento tra ilo centro storico e le nuove aree residenziali lungo la strada provinciale 201. Continuano gli sforzi dell’Amministrazione Comunale in tema di mobilità sostenibile.: è’ ormai ufficiale il finanziamento di un altro dei progetti strategici che l’Amministrazione Comunale ha individuato all’interno dello studio denominato Montone Smart 2020. L’obiettivo dello studio è stato quello di affrontare organicamente l’analisi e la diagnosi della realtà esistente, e formulare proposte organiche su norme, strategie, politiche ed interventi per la riduzione del traffico e il miglioramento dell’accessibilità con priorità per i residenti e i turisti. Si tratta di un documento di programmazione strategica, di ampio respiro, realizzabile in un arco temporale di medio periodo (10 anni), rispetto al tema della mobilità e dell’accessibilità sostenibile, con un approfondimento particolare nei confronti della mobilità pedonale e ciclabile del centro storico di Montone. Il lavoro, viene inquadrato all’interno delle strategie europee di smart city, cioè non affronta solamente il tema della mobilità intesa come infrastrutture pesanti (opere pubbliche) ma pone particolare attenzione anche ai servizi legati al tema della mobilità (trasporto pubblico, bike sharing, car pooling, mobilità elettrica, applicazioni info traffico). L’idea di fondo è quella di rendere l’intero nucleo urbano di Montone, compreso quindi il centro storico, una grande zona 30, dove il pedone è il principale attore della scena urbana. Per realizzare questo progetto, prima di tutto si devono creare le condizioni minime affinché il pedone si possa muovere liberamente e in assoluta sicurezza all’interno dell’intera area. In questa cornice si inseriscono i progetti del PUC3, ossia la riqualificazione urbana di porta del Verziere e il nuovo percorso ciclopedonale di collegamento tra il centro storico (Porta del Verziere) e le nuove aree residenziali lungo la Sp 201, da poco finanziato dalla Regione dell’Umbria, attraverso l’approvazione della graduatoria relativa al Piano Legge Regionale 16.12.1997 n. 46 – anno 2014. Quest’ultimo progetto è articolato in 3 stralci funzionali. Nei prossimi mesi vedrà la luce il primo stralcio funzionale che riguarda il tratto avente una lunghezza pari a 750 metri e che va dell’incrocio tra la SP 201 e via dei Magistrati fino alle aree di nuova espansione. Il progetto di importo complessivo di 150mila euro, verrà realizzato grazie ad un contributo regionale di 120mila euro.