E45: riflessione sul progetto di trasformazione in autostrada

CITTA’ DI CASTELLO – Una riflessione sul progetto di trasformazione della E45 in autostrada, proposta dal capogruppo dell’Italia dei Valori Roberto Colombo, ha aperto l’ultimo consiglio comunale tifernate. Riflessione voluta dal consigliere “alla luce di quanto emerso dall’inchiesta denominata ‘Sistema’ – ha detto Colombo – che ci ha illuminato su dinamiche e genesi delle grandi opere calate dall’alto, come la Orte-Mestre”. Colombo ha fatto notare che “risulta indagato il promotore del progetto” ed ha citato altri retroscena sull’iter dell’intervento per poi invitare la maggioranza “a valutare di presentare un ordine del giorno che dia modo al consiglio comunale di prendere atto della situazione ed esprimersi unitariamente sulla realizzazione di questa opera”.

Ha preso poi la parola il consigliere del Pd Riccardo Celestini sottolineando che sul progetto esistono diverse opinioni all’interno del suo partito. “La mia, come quella di altri – ha spiegato Celestini – è di essere fermamente contrari alla trasformazione, ma non posso dire nemmeno di essere favorevole a lasciare le cose così come sono”. Celestini si è detto contrario ai “10 miliardi previsti”, ci sarebbero delle priorità, manifestando perplessità sulle modalità di impostazione della realizzazione delle grandi opere, ritenendo che “il privato non sia una garanzia assoluta, e ha espresso la convinzione che debbano essere i cittadini a valutare l’intervento e trovare nei partiti di riferimento la voce che porti posizioni all’interno delle istituzioni e dei centri decisionali. Nel mio partito cerco di tenere alto dibattito sulla questione”, ha concluso Celestini.