fbpx

Covid, Bacchetta: “Buona Pasqua a tutti ed in particolare a coloro che oggi lavorano per garantire sicurezza, controllo del territorio, salute e necessità primarie dei cittadini”

CITTÀ DI CASTELLO- “I dati di ieri ci parlano di 17 guariti, ma anche di 10 nuovi positivi”. Nel rinnovare a tutta la comunità tifernate gli auguri di Buona Pasqua, lo ha reso noto stamattina il sindaco Luciano Bacchetta, nel ribadire ancora la tendenza, per il momento, di “un dato statistico favorevole tra guarigioni e contagi”, pur in presenza ancora di “un numero di nuovi positivi ancora alto, che testimonia la presenza intensa del virus”.

Positiva la discesa del numero totale di positivi a Città di Castello in isolamento contumaciale presso le proprie abitazioni. “Risulta evidente la necessità che la campagna di vaccinazione si dispieghi nella maniera più estesa e radicale possibile”, ha ribadito ancora il primo cittadino, nel ricordare “l’importante risultato dell’apertura venerdi scorso del secondo punto vaccinale nella palestra dell’istituto Itcg “Ippolito Salviani”, una sede molto ampia e funzionale nella quale speriamo arrivi un adeguato quantitativo di sieri”. Dopo due giorni di stop a livello regionale, domani come ha dichiarato la dottoressa Daniela Felicioni, responsabile della Usl Umbria 1, riprenderanno le vaccinazioni in tutte le postazioni comprese quelle altotiberine. A tale proposito il sindaco Bacchetta ha sottolineato il lavoro sinergico portato avanti con determinazione a livello locale con i sindaci dell’area nord del comprensorio assieme alla Usl e alla regione per giungere a questo importante obiettivo: “la strada maestra per uscire da questa situazione è quella di una decisa accelerazione delle vaccinazioni estesa a tutte le fasce di età. Il mese di aprile come abbiamo potuto apprendere da alcune dichiarazioni a livello governativo e regionale sarà senza dubbio decisivo per imprimere una svolta. Buona Pasqua a tutti in particolare a coloro che oggi ad ogni livello lavorano sul versante del controllo del territorio, della sicurezza, della salute e delle necessità primarie dei cittadini. Grazie”.