Comitato Sp100, raccolta firme: “Raggiunta quota 1500”

CITERNA – «Con grande soddisfazione informiamo che la nostra raccolta firme ha raggiunto e superato quota 1500, un importante traguardo intermedio raggiunto grazie alla mobilitazione pubblica che stiamo sollecitando per la viabilità della Valtiberina». Così i componenti del Comitato SP100 evidenziano l’obiettivo della petizione popolare.

«Continueremo ancora per i prossimi mesi a raccogliere adesioni alla nostra proposta che chiede la urgente razionalizzazione e ammodernamento di uno dei tratti più pericolosi di tutta la viabilità della Valtiberina Umbra e Toscana – hanno detto – Ricordiamo che, in poco più di 3 chilometri, quelli che da Pistrino passando per Fighille portano alla statale 73 Senese/Aretina, si sono verificati in questi anni centinaia di incidenti stradali con decine di feriti e 8 vittime quasi tutte concentrate nella “S-killer”; vite spezzate a causa di una strada degradata e abbandonata che ha urgente bisogno di interventi strutturali e della realizzazione di una ciclopedonale protetta. Riteniamo che gli interventi realizzati dalla provincia di Perugia dopo l’inizio della nostra mobilitazione siano del tutto insufficienti a garantire la sicurezza ed evitare nuove tragedie della strada in un tratto molto trafficato da veicoli leggeri, pesanti e macchine agricole che funge da collegamento tra la Valtiberina e Arezzo».