Nuovo ossimetro dipartimento diabetologia

Città di Castello potenziato il servizio di diabetologia

Città di Castello – Si potenzia , grazie alla donazione di un ossimetro da parte dell’associazione diabetici Alta Valle del Tevere Onlus Il Cammino, il servizio di Diabetologia dell’ospedale tifernate. Lo strumento, del valore di 11mila euro, è utile per la misurazione della pressione parziale dell’ossigeno nelle problematiche del piede diabetico, che incide dal 5 al 10 per cento della casistica generale, con gravi conseguenze sul piano personale, sociale e sanitario.

La nuova tecnologia è stata consegnata ieri mattina nella sede del servizio: erano presenti il direttore sanitario della USL1 Diamante Pacchiarini, il presidente dell’associazione Il Cammino Modesto Urbani, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello Italo Cesarotti, l’assessore comunale Riccardo Carletti e il responsabile del servizio Diabetologia della USL 1 Roberto Norgiolini. Una donazione che “garantisce “un ulteriore passo avanti per migliorare la capacità diagnostica e terapeutica nell’ambito dei servizi ai pazienti diabetici. – ha sottolineato Pacchiarini ricordando che – da Città di Castello, centro diabetologico di eccellenza, è partita un anno fa una sperimentazione di telemedicina domiciliare applicata al diabete mellito tipo 2”.

Il problema del piede diabetico è in costante aumento: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato che nel 2025 saranno oltre 300milioni i diabetici rispetto ai 120 milioni calcolati nel 1996. “L’ossimetria transcutanea – ha spiegato il dottor Norgiolini – è un esame semplice, non invasivo e indolore che si rivela utile in termini di prevenzione e diagnosi precoce delle lesioni del piede nei pazienti diabetici e consente una costante valutazione dell’efficacia terapeutica”. Sono circa 4400 le persone con diabete mellito in Alto Tevere: nel 2014 l’ambulatorio podologico del servizio ha eseguito 1100 valutazioni podologiche. “L’associazione diabetici Alta Valle del Tevere Onlus Il Cammino – ha ricordato il presidente Modesto Urbani, ringraziando per il contributo la Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello – opera a favore dei malati di diabete in stretta sinergia con il servizio di Diabetologia tifernate, promuovendo iniziative di raccolta fondi non solo per donare tecnologie ma anche per sostenere iniziative di educazione sanitaria, informazione e prevenzione del diabete e delle sue complicanze, mantenendo relazioni con istituzioni ed enti del territorio”.