Città di Castello: la Camera di Commercio potrebbe restare aperta solo due volte a settimana

CITTA’ DI CASTELLO – La Camera di Commercio tifernate potrebbe avere le ore contate e restare aperto solo due giorni a settimana. E’ in fase di studio, da parte dei vertici provinciali dell’ente, un progetto che prevede la chiusura dell’ufficio altotiberino di ben tre giorni a settimana per dare l’opportunità al personale, che attualmente lavora nella sede locale, di operare nella struttura perugina. Al momento il documento è al vaglio dei sindacati e della Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria), che nei prossimi giorni apriranno un tavolo delle trattative con la giunta dell’ente proprio su questo piano. Lo studio, che da tempo era in fase di definizione, è stato realizzato per dare continuità alle diverse attività dell’ente camerale, che aumentano ogni anno, e risposte celeri agli utenti. Adesso, però, c’è stata una improvvisa accelerazione visto il blocco di assunzioni voluto dal governo centrale, anche nella Camera di Commercio. E così il servizio delle sedi periferiche, vale a dire quella altotiberina insieme a Foligno e Spoleto, potrebbe essere attivo solo due volte a settimana. Restano ancora da stabilire esattamente quali saranno i giorni prescelti e da quanto questo progetto entrerà in vigore, anche se non si esclude che già dal prossimo mese possano arrivare delle novità proprio su questo versante.