Città di Castello, i cittadini contro il degrado chiedono l’intervento del Comune

CITTA’ DI CASTELLO_ Oltre 300 firme e ben due lettere inviate in Comune per chiedere maggiore vigilanza nel centro storico, dopo le manifestazioni. A lanciare la doppia petizione sono stati i residenti: una raccolta che in pochi giorni ha avuto centinaia di adesioni, da parte non solo di coloro che vivono all’interno delle «antiche mura», ma anche da commercianti e liberi professionisti che qui ci lavorano. «Chiediamo – hanno scritto in un passaggio della lettera – un intervento adeguato e autorevole da parte del Comune, affinchè gli avvenimenti che si svolgono nel centro storico avvengano entro i limiti della decenza e siano rispettati i cittadini che, con coraggio, intendono continuare ad abitarci e lavorarci». Una richiesta presentata ben due volte, con altrettante petizioni protocollate nel giro di un mese: la prima il 20 luglio con circa 140 firme allegate, la seconda il 20 agosto che ha raccolto circa 180 sottoscrizioni. I firmatari dei documenti, infatti, se da una parte «vogliono che il centro sia animato e ospiti iniziative culturalmente apprezzabili», dall’altro puntano il dito su «quello che accade dopo il termine degli spettacoli: indegno e insopportabile».  «Non siamo più disponibili – hanno concluso – a tollerare altri silenzi e mancate assunzioni di responsabilità: in tal caso non mancheremo di prendere iniziative»