Città di Castello: ecco il progetto LinkUp: una mappa su salute e territorio

CITTA’ DI CASTELLO – Un seminario partecipato da tutti i protagonisti di Link up, per discutere i risultati del progetto di rilevanza locale co-finanziato dalla Regione Umbria e realizzato dall’associazione di promozione sociale C’entro!, il 13 giugno, alle ore 17, presso la nuova biblioteca comunale di Città di Castello.

Partner del progetto sono il Comune di Città di Castello, capofila dei Comuni della zona sociale, la USL Umbria1, lo Spi Cgil Alto Tevere, la sezione locale della Croce Rossa, l’Istituto Cavallotti, le Farmacie Tifernati e quelle del Comune di Umbertide, la Onlus CSAArezzo.
Il progetto ha coinvolto molte decine di persone in tutto il territorio dell’Alto Tevere per identificare, dal loro punto di vista, le risorse materiali ed immateriali che, attivate in modo innovativo, creativo e coordinato, possano fare la differenza per il benessere e la salute dei cittadini. Una particolare attenzione ha avuto il tema della prevenzione e del contrasto alle dipendenze.

Laboratori di comunità con gruppi di donne e uomini nei Comuni, Laboratori di mappatura delle risorse e dei rischi, sia dal punto di vista dei pensionati che degli studenti, Workshop formativi per professionisti dei servizi socio-sanitari, Servizi personalizzati per sostenere i percorsi di cura delle dipendenze: estetica sociale e fitness ri-generativo basato sul Qigong.
Al convegno partecipano, per commentare le interessanti suggestioni fornite dai diversi gruppi, l’Associazione Architetti di Città di Castello e il Presidente dell’Istituto di storia V.Gabriotti.

Tutti i partner con il Cesvol regionale e la Regione Umbria, sono chiamati a raccogliere la voce di cittadini e cittadine per trasformarla in azioni innovative concrete, attivando tutte le risorse spendibili “a costo zero” e finalizzando quelle finanziarie ed istituzionali disponibili in forma collaborativa, strategica ed efficace.

Al termine del convegno sarà proiettato il docufilm La Città del Gioco, vincitore del Controvento film festival, del regista Emiliano Mancuso, recentemente scomparso. Videomaker e fotografo, Emiliano Mancuso era nato a Roma, nel 1971. Collaborava con importanti testate nazionali