fbpx

Città di Castello: centro storico, scende in campo il Comitato Pro Tiferno per la chiusura al traffico

CITTA’ DI CASTELLO – Un centro storico vietato alle auto. E’ la richiesta di un gruppo di cittadini che, come annunciano “presto di si trasformerà in un comitato permanente per la tutela e la salvaguardia del centro storico di Città di Castello”. Si firmano “Comitato pro-tiferno” e rendono noto di aver raggiunto in poco tempo 650 firme per l’obiettivo. “Crediamo – scrivono in una nota recapitata al sindaco, ai partiti politiche, alle forze dell’ordine e alla nostra redazione – che sia giunta l’ora di dare una sterzata netta per quanto riguarda il centro storico. Anche la Comunità Europea dà sempre disposizioni in merito alla tutela dei centri cittadini e dei suoi preziosi monumenti: perché a Città di Castello questo non viene recepito?”. Il Comitato suggerisce di “chiudere il centro storico e creare così una vasta area pedonale (come avviene in tutta l’Umbria e oltre) – scrivono – ed installare le telecamere che vietino il traffico e la sosta ai non autorizzati e consentano, invece, ai residenti e commercianti, muniti di apposito telepass, di raggiungere le proprie abitazioni e negozi/uffici”. Il Comitato propone tre varchi da chiudere e munire di telecamera: “in via Sant’Antonio, in via del Popolo e in via San Florido”. “Per consentire le spese per l’installazione delle telecamere, già di per sé non elevatissime, – continuano – si potrebbe sfruttare il circuito di videosorveglianza urbana che è in fase di montaggio”.