Citerna capitale del gusto con la “Bisaccia del tartufaio- Sapori e saperi Valtiberini”

CITERNA – Il borgo medievale altotiberino celebra l’inizio dell’autunno con la quattordicesima edizione de “La Bisaccia del Tartufaio – Sapori e Saperi Valtiberini”, rinnovando così la consueta sinergia tra il Comune e la Pro Loco, con il prezioso contributo di Mario Lombardi, governatore dell’”Accademia Italiana della Gastronomia Storica”.
Sabato 10 e domenica 11 ottobre i profumi, i sapori e i colori dell’autunno pervaderanno le antiche vie del borgo e gli spazi espositivi del palazzo comunale con la mostra mercato dedicata alla gastronomia e all’artigianato. La manifestazione si apre la mattina del sabato, alle 10, con una visita guidata alla scoperta delle bellezze storico artistiche dell’antico borgo. Nel primo pomeriggio personaggi del mondo dello spettacolo e giornalisti eno-gastronomici si cimenteranno nella “Caccia al tartufo”: vera e propria gara di ricerca che si concluderà con il rito della pesatura e della proclamazione del vincitore in Piazza Scipioni; terrazza dalla quale si gode una suggestiva veduta della vallata.Seguirà, alle ore 17, nella Piazzetta dell’Orologio, la seconda edizione del “Caffè letterario” con la presentazione del libro “I 100 colpi di Hollywood Party” con gli autori Alessandro Boschi (romano d’adozione, ma citernese di nascita) e Simone Annicchiarico. Alle 18 la “Gara gastronomica” di arte bianca tra i giornalisti e gli addetti ai lavori, mentre alle 19 saranno aperti gli stand per degustazioni dei prodotti tipici locali. Per la prima volta, alle 21.30, la Bisaccia del Tartufaio aprirà le porte del Teatro Bontempelli con lo spettacolo “Le dissolute assolte- Le donne di Don Giovanni” con la regia di Luca Gaeta e, tra le altre, l’attrice tifernate Lucia Rossi.La domenica mattina, dalle ore 10, l’altra novità di questa edizione: il primo “Palio della Bisaccia”, gara tra le associazioni storiche degli arcieri dei comuni medievali che rievocheranno le sfide tipiche dell’età di mezzo. L’ultima disputa, che dichiarerà il vincitore del Palio, avverrà alle ore 15 alla Rocca.