Il I° Circolo Didattico San Filippo protagonista del progetto europeo “Pc Game”. In città delegazioni da Romania e Spagna per un seminario sull’insegnamento digitale dell’inglese

CITTA’ DI CASTELLO – Migliorare l’insegnamento della lingua inglese attraverso l’utilizzo delle metodologie digitali è l’obiettivo del Progetto Europeo Erasmus Plus Ka2 denominato “PC Game – Guiding activities and methods for teaching english to preprimary and primary children”, che ha fatto tappa in cittàdal 17 al 21 aprile per il seminario “Pc Game Seminar”, ospitato dalla sede del I° Circolo Didattico di San Filippo. L’iniziativa ha coinvolto insegnanti, genitori e rappresentanti del Circolo tifernate, del II° Circolo didattico di Umbertide, delle amministrazioni comunali di Città di Castello e Monte Santa Maria Tiberina, che si sono confrontati con le delegazioni provenienti dagli istituti di Romania e Spagna, partner del progetto.

Condotti dal dirigente scolastico del I° Circolo Didattico di San Filippo professor Massimo Belardinelli e dalla coordinatrice del progetto europeo professoressa Chiara Gustinelli, i lavori hanno permesso di condividere esperienze e valutazioni sui metodi CLIL (Content Language Integrated Learning) e CALL (Computer Assisted Language Learning), che vengono utilizzati dai docenti che partecipano al percorso educativo rivolto alla scuola primaria e dell’infanzia. Il progetto “PC Game” coinvolge 305 studenti e 27 insegnanti e, dopo due anni di attività, si concluderà nel mese di settembre 2017. L’incontro di Città di Castello è stato il secondo di un ciclo partito a ottobre 2015 da Vaslui, in Romania, che proseguirà a ottobre 2016 in Andalusia. A conclusione dei lavori, le delegazioni straniere ospiti hanno incontrato nella residenza municipale di Città di Castello l’assessore comunale alle Politiche Scolastiche Mauro Alcherigi per una visita di cortesia nella quale sono stati esposti contenuti e finalità del progetto. A nome dell’amministrazione, l’assessore Alcherigi ha rinnovato al dirigente Belardinelli e alla coordinatrice Gustinelli l’apprezzamento per la qualità del lavoro del 1° Circolo Didattico sul versante della progettazione Erasmus, con l’incoraggiamento a “continuare un impegno che è di fondamentale importanza per migliorare l’insegnamento a scuola, ma soprattutto per permettere a studenti e famiglie di confrontarsi con culture diverse e avere l’opportunità di accrescere il proprio bagaglio di conoscenze”.