fbpx

Castello invasa dai ciclisti per il “Trofeo Alta Valle del Tevere”

CITTA’ DI CASTELLO – E’ il gran giorno. Oltre 200 atleti pronti a scendere in pista per vincere il 21° “Trofeo Alta Valle del Tevere – Festa del ciclismo – Memorial Renato Amantini». Una manifestazione diventata punto di riferimento nel panorama del ciclismo nazionale, tanto che quest’anno, per la prima volta, è stata aperta anche alle donne.

“Percepiamo intorno a noi un interesse crescente – ha spiegato Patrizio Braganti presidente dell’Unione ciclistica tifernate – sia a livello locale che nazionale. Abbiamo dovuto dire no a molte società prestigiose, ci è dispiaciuto ma ci sembra un segnale positivo per il ciclismo, di cui sarebbe contento anche Renato Amantini, a cui è intestato il trofeo e che tanto ha fatto per radicare la disciplina ciclistica sul territorio. Oggi vediamo il movimento in crescita, tanto che, senza spingerci in pronostici e sapendo che saranno in gara grandi campioni, possiamo nutrire qualche aspettativa che a portare a casa il 21° trofeo possa essere un nostro atleta”. Anche l’assessore Riccardo Carletti, in rappresentanza dell’amministrazione, ha ricordato la figura di Renato Amantini. “Una figura fondamentale per lo sviluppo del ciclismo – ha detto – che alla città non ha regalato soltanto una manifestazione sportiva di primo piano, ma anche una grande occasione di promozione turistica, grazie al grande numero di tecnici e familiari che saranno al seguito degli atleti e potranno conoscere da vicino Città di Castello”. “Tutto è pronto per l’evento ciclistico più importante – ha aggiunto Enzo Amantini, direttore sportivo – la corsa classica del pomeriggio che si snoda su 150 chilometri e tocca molti dei punti di maggior pregio della zona, sarà anticipata nella mattina dalla gara di rilievo nazionale riservato alle Allieve Donne, la prima per il Centro Italia. Siamo molto soddisfatti delle adesioni e della qualità delle iscrizioni, che definiscono la competizione come l’anticamera del professionismo, stando alle caratteristiche tecniche di chi la correrà. Di questo risultato dobbiamo ringraziare l’Amministrazione, gli sponsor, l’Unione ciclistica e il Team Cicly”. Anche Carlo Roscini, presidente del Comitato Umbro Federazione Italiana Ciclismo ha parlato di “fiore all’occhiello dell’Umbria ciclistica” in riferimento al Trofeo Alta Valle del Tevere, sottolineando come “il successo delle iscrizioni sia dovuto all’alto livello dell’organizzazione, dell’accoglienza e della gara, che richiama a Città di Castello il meglio di questo sport e contribuisce a mettere in evidenza i talenti emergenti”. L’appuntamento con il 21° Trofeo Alta Valle del Tevere – Festa del ciclismo – Memorial Renato Amantini” è per oggi, sabato 4 aprile, vigilia di Pasqua, a Città di Castello: alle 10 in Viale Vittorio veneto partirà la gara per la categoria Allieve Donne ; alle 13.30 dallo stesso punto toccherà alla categoria Elite Under 23. Il percorso si snoda dal centro storico per via Aretina verso San Secondo, Trestina, Cornetto, Cinquemiglia, Santa Lucia e da qui il ritorno al punto di partenza. Sono previsti cinque giri per un totale di 150 chilometri.