fbpx

Castello Bufalini pronto a rifarsi il look, in arrivo 600mila euro per restaurare e valorizzare la maestosa fortezza

SAN GIUSTINO – Soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale di San Giustino per le ingenti risorse stanziate dal Ministero per la Cultura a favore della tutela e valorizzazione del ricco patrimonio culturale umbro, in particolar modo per la ripartizione che, delle stesse, ha provveduto a mettere in atto la Direzione Regionale destinando al Castello Bufalini ben 600 mila euro, finalizzati al restauro e manutenzione straordinaria nell’ottica di un importante recupero e, quindi, della valorizzazione che la maestosa fortezza quattrocentesca giustamente si merita e di cui da tempo necessitava.

“Siamo indubbiamente lieti di queste risorse destinate al Castello Bufalini – così il sindaco Paolo Fratini e l’assessore alle Politiche Culturali e Turistiche, Milena Crispoltoni – complesso Museale, unico nel suo genere, che racchiude tanta parte della storia del nostro Territorio, che a questo bene architettonico è particolarmente affezionato. Ringraziamo, a nome della Amministrazione e della cittadinanza tutta, il direttore Pierini per l’attenzione mostrata nei confronti del Bufalini, al contempo ringraziamo la dr.ssa Picchiarelli per il prezioso lavoro svolto. Siamo a conoscenza, grazie ad un costante rapporto con la Direttrice Museale, che altri importanti lavori sono in cantiere, tra questi il ripristino del roseto antico e la manutenzione del giardino, il restauro di un notevole numero di opere mobili appartenenti alla collezione del Castello oltre a quello delle stufette, mirabilmente affrescate dal Gherardi le cui opere troviamo in altri due ambienti – Sala dei Fiumi e Sala dei Fatti Romani – anch’essi oggetto di interventi importanti, grazie a fondi messi a disposizione dal Segretariato Regionale del Ministero della Cultura per l’Umbria. Castello Bufalini, che da qualche anno a questa parte è meta di tanti turisti, necessitava di tali interventi che, siamo certi, lo renderanno ancora più fruibile e appetibile. Alla promozione del Bufalini, sicuramente concorrerà in maniera particolare il convegno sul Gherardi che avrà luogo a primavera inoltrata e che ci vedrà, come Amministrazione, in piena sinergia e collaborazione con la DRMU e i Comuni limitrofi”.