Bandi regionali, la giunta: “Accesso agli atti per capire come la Regione ha composto la graduatoria

UMBERTIDE – «Richiesta di accesso agli atti per comprendere come la Regione abbia composto le graduatorie di merito e per tutelare gli interessi del Comune di Umbertide». A chiederlo è, con una presa di posizione forte, il sindaco Luca Carizia e l’intera giunta su un tema tanto scottante quanto attuale: quello dell’edilizia scolastica. «Visti i risultati – hanno scritto in una nota – delle graduatorie inerenti le domande al bando indetto dalla Regione dell’Umbria “Por Fesr 2014-2020 asse 8, azione 8.3.1 e 8.4.1” e decreto interministeriale 8 gennaio 2018 al quale il Comune di Umbertide ha partecipato sotto la guida del commissario De Rosa».
Il bando è quello reso noto lo scorso 6 giugno. In quei giorni De Rosa aveva presentato un programma interventi di miglioramento sismico ed efficientamento energetico delle scuole
«Il Comune di Umbertide – aveva spiegato – ha presentato formale richiesta di finanziamento per interventi riguardanti l’edilizia scolastica delle scuole primarie Garibaldi, di Pierantonio e di Niccone, delle scuole dell’infanzia di Calzolaro, Montcastelli e Pierantonio e della palestra della scuola di primo grado Mavarelli-Pascoli, nell’ambito del bando Por-Fesr 2014-2020.
Nello specifico sono state richieste risorse per interventi di efficientamento energetico della scuola primaria Garibaldi (138 mila 797,27 euro), della palestra della scuola Mavarelli-Pascoli (308.561,55 euro), della scuola primaria di Pierantonio (375 mila 664,79 euro), per l’intervento di miglioramento sismico dell’edificio in muratura e nuova costruzione in sostituzione dell’edificio esistente prefabbricato per la scuola primaria di Niccone (un milione e 810 mila euro), per gli interventi di miglioramento sismico della scuola dell’infanzia di Calzolaro (540 mila euro), della scuola dell’infanzia di Montecastelli (330 mila euro), della scuola dell’infanzia di Pierantonio (un milione e 30 mila euro)».
«La sicurezza degli edifici scolastici – aveva concluso De Rosa – è sempre stata una priorità per l’Amministrazione comunale di Umbertide pertanto abbiamo provveduto a presentare una nuova richiesta di finanziamento al fine di poter intervenire quanto prima sugli edifici scolastici presenti sul territorio rendendoli più sicuri ed efficienti, confortevoli dal punto di vista energetico».