fbpx

Atto vandalico a Monte Santa maria Tiberina, Rifondazione Comunista: “Difendiamo la memoria”

CITTA’ DI CASTELLO – Rifondazione Comunista di Città di Castello esprime forte preoccupazione per quanto accaduto a Monte Santa Maria Tiberina con il danneggiamento ad opera di ignoti alla targa della piazza intitolata ai Partigiani della Brigata Pio Borri, inaugurata lo scorso aprile a seguito della mozione presentata dal Consigliere Riccardo Allegria e votata all’unanimità dal consiglio.

Su tale fatto, stanno indagando le forze dell’ordine per stabilirne l’origine e scoprire gli esecutori in quanto potrebbe trattarsi di un gesto vandalico privo di fondamenti politici e ideologici.

“Tuttavia – sottolineano da Rifondazione Comunista – esprime chiaramente la volontà di colpire un simbolo ben preciso della memoria storica di Monte santa Maria Tiberina ed in generale del nostro paese”.