Attivata la convenzione tra il Fai e la Tela Umbra, sconti per gli iscritti sugli ingressi al museo e sugli acquisti

CITTA’ DI CASTELLO – Una nuova convenzione con l’obiettivo di promuovere sempre di più il territorio dell’Alta Valle del Tevere su scala nazionale grazie alla valorizzazione dei luoghi più significativi dal punto di vista storico, culturale e artistico.

tela umbra

Dopo l’accordo con la storica “Tipografia Grifani Donati,” il Gruppo Fai Città di Castello rende noto che è attiva la convenzione tra il Fondo Ambiente Italiano e la Tela Umbra. Nel dettaglio, la convenzione prevede per tutti gli iscritti al Fai la possibilità di usufruire di una riduzione di circa il 30% sul biglietto di ingresso al museo e di uno sconto del 10% su tutti gli acquisti effettuati nel punto vendita. Per avere diritto alle agevolazioni basterà semplicemente esibire la propria tessera.
Istituito nel 1908 grazie all’impegno e alla dedizione di Alice Hallgarten, il laboratorio tessile della Tela Umbra è l’erede diretto del “lascito Franchetti” di cui fanno parte anche Villa Montesca e le scuole rurali di Montesca e Rovigliano. Nel museo collocato a palazzo Tomassini trovano spazio le testimonianze della tradizione tessile ma anche delle eccezionali innovazioni didattiche che videro protagoniste la stessa Alice Hallgarten e Maria Montessori. Già nel 2013 il Fai aveva puntato a valorizzare questa storia straordinaria con l’apertura di Villa Montesca e del museo della Tela Umbra in occasione delle “Giornate di Primavera”.