Associazione «Palestra delle emozioni», continua l’impegno per le popolazioni terremotate

CITTA’ DI CASTELLO – Una lunga scia di solidarietà partita all’indomani del sisma del 2016, che non accenna ad arrestarsi.

A tracciarla è l’associazione «Palestra delle Emozioni», che continua nel suo impegno quotidiano a sostegno di tante situazioni di difficoltà non solo del territorio altotiberino. Negli ultimi giorni del 2018 la presidente del sodalizio Iris Valorosi, accompagnata in entrambe le circostanze da 2 volontari, si è recata per 2 volte in alcune delle zone maggiormente colpite dagli eventi tellurici per portare un fattivo sostegno: un ingente quantitativo di generi alimentari e di cibo per animali (ben 25 quintali in tutto), oltre a capi d’abbigliamento, sono stati distribuiti nel territorio di Norcia e Cascia. Oltre a ciò, 120 quintali di orzo fioccato, equamente ripartiti, sono stati donati ad un pastore di Norcia, uno di San Pellegrino ed uno di Spelonga di Arquata del Tronto. Fondamentale per l’operazione è stata la generosità dimostrata ancora una volta dai cittadini altotiberini, visto che il materiale è stato acquistato esclusivamente con i proventi di tutta una serie di iniziative di raccolta fondi (dalla partecipazione alla manifestazione «Albero del Volontariato» svoltasi a Città di Castello il 9 dicembre scorso alla presenza in vari centri commerciali del territorio per mettere in vendita oggetti realizzati dai volontari) attuate recentemente dall’associazione.