biblioteca carducci

Approfondimenti sul tema dell’informazione tra fonti, privacy e diritto all’oblio

CITTÀ DI CASTELLO – Tornano a Città di Castello gli incontri di approfondimenti sul tema dell’informazione e del diritto promossi dal Comune insieme all’Ordine dei giornalisti dell’Umbria. Giovedì 12 Marzo 2020 nella Sala conferenze degli Biblioteca di Città di Castello dalle ore 9.00 alle ore 14.00 si svolgerà il corso deontologico “Le fonti nell’era di Wikileaks, tra Citizen Journalism, privacy, intercettazioni e diritto all’oblio”.

Enrico Carloni

“Un’occasione per riflettere su gli aspetti della professione del giornalista che sempre più spesso hanno un impatto sulla vita di chi è oggetto della notizia” dicono Luciano Bacchetta, sindaco di Città di Castello e Roberto Conticelli, presidente dell’ODG Umbria, che hanno invitato a parlarne Fausto Cardella, procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello, Enrico Carloni docente dell’Università degli Studi di Perugia ed esperto di Anac. Il tema si svilupperà alla luce della dimensione always on che caratterizza sia la fruizione delle notizie che la loro produzione. Il corso, aperto al pubblico, ricostruire la griglia normativa e deontologica in cui operano i giornalisti in tema di verifica e qualità delle fonti, diritto di cronaca, social network e open data.

Fausto Cardella

“Le tecnologie digitali spostano sempre più in alto l’asticella dei diritti in competizione: diritto ad essere informato e alla tutela della privacy, diritto a trovare l’autore di un reato e ad essere dimenticato come autore di quel reato quando abbia pagato il prezzo con la giustizia, pluralismo e post verità. Sono sempre più ampi ed interconnessi gli ambiti in cui a fare la differenza è la qualità della fonte. Nella produzione delle notizie riscontri, testimoni, documenti anche nell’era di internet sono elementi imprescindibili per avere informazioni fondate, vere e controllate anziché teorie in libertà dove il racconto è spesso più uno storytelling che una cronaca”.