fbpx

Alla scuola primaria “G. Di Vittorio” inaugurato un nuovo ambiente di apprendimento polifunzionale

UMBERTIDE – E’ stato inaugurato ieri mattina alla scuola primaria “G. Di Vittorio” di Umbertide l’atelier “Idee in volo”, un nuovo ambiente di apprendimento polifunzionale concepito per stimolare la creatività e la manualità dei bambini.
L’idea era quella di sfruttare l’ampio spazio dell’ex aula mensa, valorizzandolo ma soprattutto conferendogli un aspetto innovativo e stimolante, adatto ad accogliere le idee e a fornire ai bambini gli strumenti necessari per le loro creazioni.

L’interno è stato quindi suddiviso in cinque aree: una zona legata ad attività che vanno dal tinkering, al making e al coding, in cui è possibile la progettazione con l’uso di strumenti digitali; l’angolo della creatività che si richiama al principio di Bruno Munari; l’area del “fare” dove i bambini hanno a disposizione diversi attrezzi, come quelli da falegname, per creare oggetti con materiali di recupero ma dove possono anche realizzare libri fatti a mano; una parte dedicata alla robotica e al digitale dove possono elaborare i propri progetti attraverso l’uso di queste tecnologie e dove è stata collocata una stampante 3D; e infine uno spazio musicale con una lavagna a pentagramma, un proiettore interattivo e oggetti musicali creati dagli stessi alunni nel corso degli anni.

L’atelier “Idee in volo” si caratterizza anche per la presenza di piante che non sono una casualità ma rientrano nel percorso da sempre promosso dal II Circolo e rivolto alla cura e al rispetto dell’ambiente. La presenza del verde all’interno, che ha lo scopo di rendere gli ambienti più accoglienti facendoli assomigliare più agli spazi di casa, si lega anche al progetto nazionale Eden promosso dall’università di Bolzano e che prevede proprio l’uso delle piante dentro la scuola.
“Sono molto soddisfatta – ha dichiarato il dirigente scolastico uscente, Angela Monaldi – perché questo ambiente valorizza la creatività dei bambini in tutte le sue forme, facendo in modo che si possano concretizzare effettive sinergie e conoscenze specifiche che in un’aula classica non potrebbero verificarsi. Oggi i nostri figli hanno esigenze diverse e specifiche, necessitano quindi di spazi idonei allo sviluppo della loro fantasia, dove possano esprimersi liberamente, ma soprattutto in cui si possa “fare” in maniera concreta. Per questo è necessario che ad accoglierli ci sia una scuola dinamica e rivolta al cambiamento. L’atelier “Idee in volo” l’ho progettato e realizzato questa estate e rappresenta in qualche modo il lavoro di ricerca e innovazione degli spazi di apprendimento e nella didattica condotto dalla nostra scuola. Il mio personale modo di salutare questa meravigliosa comunità scolastica che ho avuto l’onore di dirigere per 15 anni”.
All’inaugurazione del nuovo ambiente di apprendimento erano presenti il vice sindaco Annalisa Mierla e l’assessore Alessandro Villarini oltre ad alcuni docenti e al personale della scuola.