Al via le riprese del mediometraggio “Fascino” e il pilot per Amazon Prime Video: prima tappa Monte Santa Maria Tiberina

MONTE SANTA MARIA TIBERINA – Ciak si gira. Ancora una volta l’Umbria si trasformerà in un set cinematografico.

Dal 7 al 9 agosto il regista Tony Paganelli girerà nel cuore verde d’Italia, precisamente a Monte Santa Maria Tiberina e Città di Castello, “Fascino” un film mediometraggio ideato e prodotto dalla patron Carla Terranova, ispirato ai concorsi di bellezza che lei stessa produce, come “Fascino Mediterraneo”.
Inoltre, lo stesso Tony Paganelli girerà un pilot prodotto dalla Movie Start per Amazon Prime Video le cui riprese si svolgeranno dal 10 al 12 agosto, tra Monte Santa Maria Tiberina, il Castello di Lippiano e l’isola Polvese.

Tra gli eventi, anche, la finalissima del concorso ‘Fascino Mediterraneo’, fissata per sabato 8 agosto al ‘Boschetto’ di Santa Maria Tiberina.
Questa mattina nel Palazzo della Provincia di Perugia il regista e la patron, affiancati dal sindaco di Monte Santa Maria Tiberina e consigliere provinciale, Letizia Michelini, dalla sceneggiatrice Frances Sapphire e dal poeta Alessandro Castellani, hanno illustrato alla stampa i dettagli dei due progetti e il lavoro che verrà realizzato.

“Vi ringrazio per averci scelto come location per entrambi i progetti – ha detto Michelini -. Sin dall’inizio è nata una grande sintonia e collaborazione tra la comunità di Monte Santa Maria Tiberina e tutta la produzione. I due prodotti cinematografici racchiudono uno scopo culturale e sociale importante, oltre al fatto di poter contare sulla presenza di attori bravissimi. Il lavoro finale sarà un ottimo veicolo di promozione per tutta l’Umbria”.

“Sono orgogliosa di aver portato il nostro progetto in questa bellissima terra – ha esordito la patron Terranova -. Questo è un film fatto per le donne, donne di tutte le età, voluto per dare la possibilità a ognuna di realizzare il proprio sogno nel cassetto. Sono soddisfatta, al mio fianco ho un bravissimo regista e siamo intenzionati a sviluppare questo progetto che ha coinvolto ben 33 attrici non professioniste. La sceneggiatura di ‘Fascino’ è scritta da Frances Sapphire e nel film ci sono attrici e attori provenienti da ogni parte d’Italia, proprio per onorare questo capolavoro ambientato sul reale e su ciò che una donna attraversa durante il suo percorso di vita”.

“Il mediometraggio “Fascino” – ha spiegato Paganelli – parla del mondo dei concorsi di bellezza, ma aggiunge qualcosa di diverso, in quanto porta sulla scena donne over, che attraverso questo percorso ritrovano la loro felicità. Sicuramente un progetto interessante e nuovo, che mi ha permesso di cimentarmi in un qualcosa di insolito perchè il mio genere è il thriller”.

“Sono stata molto contenta di scrivere la sceneggiatura – ha riferito Sapphire -. Il testo è cucito addosso alle modelle e al concorso ‘Fascino Mediterraneo’. Ci saranno molte scene carine, improntate sulla vita delle modelle e sulle donne che partecipano al concorso. Le figure femminile spesso emarginate, depresse o altro trovano nel concorso un modo per riscattarsi e passare alla ribalta”.
“Presentiamo dei progetti soprattutto di coraggio perché fatti durante il Covid-19 – ha evidenziato Castellani, che ha scritto appositamente una poesia per ‘Fascino’ -. Le cose realizzate nei momenti difficili della vita assumono ancora più valore”.

ll cast, diretto da Tony Paganelli, si avvale di Corrado Solari, Tatiana Perhineschi, Germano Di Renzo, Rigelsa Cybi, Roberto Siepi, Cinzia Greco, Anna Kornienko, Lavinia Juganaru, Alessandro Capaccioni. La direzione della fotografia è affidata a Victor Daniel, mentre Mauro di Giorgio curerà l’audio in presa diretta e come aiuto regia Ginevra La Face.

Alla conferenza stampa erano presenti, inoltre, Alessandro Capaccioni direttore del concorso “Fascino Mediterraneo”, Marco Pruscini presidente titolare del concorso e la coreografa Emanuela Gaggioli.