Al via da febbraio il Suape: una via telematica per istanze e pratiche

CITTA’ DI CASTELLO – Dall’anno prossimo a Città di Castello tutte le pratiche edilizie saranno inviate on line al Comune: è stato presentato a cittadini ed addetti ai lavori il portale del Suape, che sarà attivato sull’ Home page del sito istituzionale www.cittadicastello.gov.it, in via sperimentale prima di Natale e che entrerà a regime, come unico canale di trasmissione, il 1 febbraio 2019.

“Il portale per la presentazione delle istanze online relative al commercio, edilizia ed attività produttive è l’ultimo passo di un percorso di adeguamento normativo e procedurale che il Comune di Città di Castello ha intrapreso nelle azioni di digitalizzazione in linea con quanto previsto a livello nazionale ed europeo. Tale innovazione infatti è prevista nel piano di Informatizzazione dell’ente e da Agenda Urbana nella redazione del nostro prg, le cui pratiche saranno integrate allo sportello” dichiarano l’assessore all’Innovazione digitale Riccardo Carletti e all’Urbanistica Rossella Cestini, a margine dell’incontro di presentazione del portale che si è tenuto nella Sala del Consiglio comunale nei giorni scorsi.

“Il Comune di Città di Castello è stato uno dei primi 5 comuni dell’Umbria ad aprire lo sportello del Suape ed oggi ha rinnovato il portale web della presentazione delle istanze adeguandolo alla nuova normativa edilizia regionale e alla modulistica unificata nazionale recepita dalla regione – spiega Carletti – Siamo uno dei primi comuni dell’Umbria ad avere digitalizzato la presentazione delle domande di concorso online (ad esempio per la procedura di reclutamento di due nuovi vigili, attualmente in corso e con il Suape estendiamo la partecipazione e la trasparenza fino alla firma digitale, allo SPID ci permetteranno di fare l’ultimo passo, previsto dalla normativa, che è quello di lasciare solo il canale online per la presentazione delle istanze. Dal 1 febbraio 2019 cittadini e imprese potranno avere uno sportello per la presentazione delle pratiche aperto 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno”.

“Per i tecnici ci sarà un sistema di accreditamento che permetterà loro di presentare le istanze, per i cittadini la consultazione sarà libera – specifica l’assessore Cestini, aggiungendo che – il progetto per quanto riguarda l’edilizia è ambizioso dato che il nostro prg di nuova generazione e informato alla nuova legge regionale permetterà di georeferenziare tutti gli interventi ed avere un visione contestuale e sempre aggiornata di ciò che accade nel territorio. Attualmente il portale accoglierà i permessi di costruire, i cosiddetti Cila, Scia, sigle note ai tecnici e che corrispondono agli adempimenti più frequenti in materia edilizia”.