Volontari contro l’incuria: 5° edizione della giornata di pulizia del fiume Tevere

CITTÀ DI CASTELLO – Il tratto del fiume Tevere che costeggia Città di Castello, rappresenta un patrimonio che abbiamo il dovere di tutelare come un bene prezioso e fragile qual è questo ecosistema unico. Le sponde spesso deturpate dall’incuria o dall’inciviltà hanno bisogno dell’aiuto di tutti, un impegno collettivo per restituire il fiume alla sua bellezza.

In questo contesto l’Arci Pesca Fisa, il Fishing Club Altotevere Umbro, la proloco Piosina e Umbria Cuore No Kill, organizzano per domenica 22 marzo una giornata di pulizia delle sponde del fiume. “Un atto dovuto per chi il fiume lo vive e lo frequenta con passione” scrivono, ma un atto di amore per l’ambiente che ci circonda per tutti coloro che vivono nella zona. L’evento è patrocinato dal comune di Città di Castello e dal comune di San Giustino.

La giornata del 22 si articolerà con il ritrovo alle ore 8:30 a Piosina presso Hoppy Bar, per il saluto e l’assegnazione dei materiali per la pulizia, per poi passare fino alle ore 13:00 alla pulizia dei tratti assegnati. Dopo il deposito dei sacchi presso i punti di raccolta e poi, per chi vorrà, pranzo presso la sede della Pro Loco di Piosina con prenotazione obbligatoria, al numero 3771584698, al prezzo di 10€.

Il programma della giornata

Nel pomeriggio per chi fosse interessato, dopo le ore 15, quattro lanci in compagnia. Dotazione consigliata per l’evento: guanti, corde, stivali e forbici da potatura.