Sabato si inaugurano i nuovi locali dell’esposizione Smai

CITTA’ DI CASTELLO – Saranno inaugurati domani, sabato 18 luglio alle 18, i nuovi spazi espositivi del mobile artigianale di qualità dell’Alta Valle del Tevere. La nuova sede è presso il Centro Servizi dove riaprirà l’esposizione del Consorzio Smai, storico punto di riferimento per la produzione in stile dei maestri del legno del comprensorio. Con la ristrutturazione dei locali, l’amministrazione comunale e il sindaco Luciano Bacchetta hanno voluto dare, insieme a Sogepu, proprietaria dell’ala ovest dell’immobile di via Elio Vittorini a Cerbara, un forte segnale di fiducia e vicinanza agli artigiani, ai quali è stato messo a disposizione uno spazio moderno, finemente rifinito, con una nuova filosofia espositiva, dove sono stati allestiti anche uffici funzionali alle esigenze operative e di rappresentanza del consorzio. I circa mille metri quadrati dell’esposizione ospiteranno la gamma completa della produzione dei soci dello Smai, che sotto la guida del presidente Emanuele Emiliani hanno accettato la sfida dell’innovazione per il rilancio del comparto manifatturiero altotiberino, capace di rappresentare ancora un’eccellenza in Umbria e in Italia, nonostante la crisi. In mostra ci saranno i mobili di ultima generazione, che al legno massello, all’altissima qualità della manifattura e all’unicità tipici del prodotto tradizionale abbinano oggi un design moderno, frutto della collaborazione tra gli artigiani e gli architetti che negli ultimi anni si sono affiancati allo Smai. La nuova mostra rappresenta per lo Smai un ulteriore passo in avanti nel percorso di crescita che ricerca nella qualità totale il biglietto da visita con cui presentarsi sul mercato e nelle fiere di settore più importanti, dove gli artigiani altotiberini sono tornati recentemente protagonisti in Italia, con la partecipazione al Moa Casa di Roma e al Salone Internazionale del Mobile di Milano, e all’estero, con la presenza ai Saloni WorldWide del Crocus Expo di Mosca.