fbpx

RockOut protagonisti in Belgio

CITTÀ DI CASTELLO – Manca solo un solo giorno alla partenza per la trasferta belga della band altotiberina RockOut, che sarà protagonista di un concerto sabato 30 novembre, nel noto festival “La Nuit Du Rock”, di Beaumont (Strée). Un’avventura, quella belga, già iniziata qualche anno fa, nel 2015, quando due locali li notarono in alcuni video e contattarono la band, che non si lasciò sfuggire l’occasione e che invogliò anche qualche fan a fare biglietto e valigie per partire al loro seguito per sostenerli nei due concerti.

Da questa prima esperienza ne sarebbe dovuta seguire un’altra, sempre negli stessi locali l’anno successivo, il 2016, poi sfumata a pochi giorni dalla partenza a causa dell’attentato all’aeroporto della città. A distanza di due anni, nel 2018, i RockOut sono riusciti a riorganizzare questa bella trasferta che già in passato aveva regalato grandi soddisfazioni sia per la band ma anche per il territorio valtiberino, orgoglioso di esportare musica anche all’estero. Adesso è ancora ora delle valigie e di ripartire all’insegna del Belgio, del Rock e degli Oasis. Già pronta anche la trasferta belga del 2020, anche se la band non si lascia sfuggire ancora né dove né quando.

UN PO’ DI STORIA

La band RockOut nasce nell’Ottobre del 2014 con l’intento di mettere insieme le migliori cover brit/rock del pianeta per poi diventare, in questi ultimi mesi, una tribute band degli Oasis.
Le loro cover brit/rock hanno fatto ballare, cantare e divertire molte persone nel corso di questi cinque lunghi anni e se volete essere sempre aggiornati sui loro concerti basta seguirli su Facebook sulla loro pagina ufficiale “RockOut Band” o sulla loro pagina ufficiale Instagram “rockout_band_official”.
I RockOut sono: Manuele Massetti (voce), Manuel Pasqualini (batteria), Matteo Galizi (chitarra solista), Giampiero Cheli (chitarra ritmica), Daniele Caratelli (basso), Michele Fiurucci (fonico)